Art. 276 – Codice Penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Attentato contro il Presidente della Repubblica

Articolo 276 - Codice Penale

Chiunque attenta alla vita, alla incolumità o alla libertà personale del Presidente della Repubblica, è punito con l’ergastolo (290 bis, 301 ss., 311 ss., 363, 364; 77 c.p.m.p.).

Articolo 276 - Codice Penale

Chiunque attenta alla vita, alla incolumità o alla libertà personale del Presidente della Repubblica, è punito con l’ergastolo (290 bis, 301 ss., 311 ss., 363, 364; 77 c.p.m.p.).

Note

Tabella procedurale

Arresto: obbligatorio in flagranza 380 c.p.p.
Fermo di indiziato di delitto: consentito 384 c.p.p.
Misure cautelari personali: consentite 280, 287 c.p.p.
Autorità giudiziaria competente: Corte di assise 5 c.p.p.
Procedibilità: d’ufficio 50 c.p.p.

Massime

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Istituti giuridici

Novità giuridiche