Art. 198 – Testo Unico Enti Locali

(D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 - Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali - TUEL)

Referto del controllo di gestione

Articolo 198 - testo unico enti locali

1. La struttura operativa alla quale è assegnata la funzione del controllo di gestione fornisce le conclusioni del predetto controllo agli amministratori ai fini della verifica dello stato di attuazione degli obiettivi programmati ed ai responsabili dei servizi affinché questi ultimi abbiano gli elementi necessari per valutare l’andamento della gestione dei servizi di cui sono responsabili.

Articolo 198 - Testo Unico Enti Locali

1. La struttura operativa alla quale è assegnata la funzione del controllo di gestione fornisce le conclusioni del predetto controllo agli amministratori ai fini della verifica dello stato di attuazione degli obiettivi programmati ed ai responsabili dei servizi affinché questi ultimi abbiano gli elementi necessari per valutare l’andamento della gestione dei servizi di cui sono responsabili.

Massime

È inammissibile la questione di legittimità costituzionale dell’art. 3 comma 1, del decreto legge 12/7/2004, n. 168, convertito, con modificazioni, nella legge 30/7/2004, n. 191 che inserisce i commi 21 bis e 21 ter nell’art. 3 della legge n. 350 del 2003, sollevata per contrasto con gli artt. 117, terzo e quarto comma, 118, 119 della Costituzione e con il principio di leale collaborazione. Le Regioni ricorrenti si limitano ad appuntare le proprie doglianze sugli elenchi dei tipi di indebitamento e investimento contenuti nei commi 17 e 18 dell’art. 3 della citata legge n. 350 del 2003 ma omettono di formulare specifici motivi di censura proprio riguardo alla norma del comma 1 dell’art. 3, oggetto di denuncia, la quale amplia il novero degli investimenti e si configura, perciò, come norma di favore per le Regioni. (Corte Costituzionale Sentenza 14 novembre 2005 n. 417)

Istituti giuridici

Novità giuridiche