Art. 121 – Testo Unico Enti Locali

(D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 - Testo unico delle leggi sull'ordinamento degli enti locali - TUEL)

ARTICOLO ABROGATO Occupazione d'urgenza di immobili

Articolo 121 - testo unico enti locali

[1. L’amministrazione comunale può disporre, in presenza dei presupposti di cui alla legge 3 gennaio 1978, n. 1, e successive modificazioni, l’occupazione d’urgenza degli immobili necessari per la realizzazione di opere e lavori pubblici o di pubblico interesse, compresi gli interventi di edilizia residenziale pubblica e quelli necessari per servizi pubblici locali di cui al presente titolo. Per le opere ed i lavori di cui al precedente periodo la redazione dello stato di consistenza può avvenire contestualmente al verbale di immissione nel possesso ai sensi dell’articolo 3 della legge 3 gennaio 1978, n. 1, e successive modificazioni.] (1)

Articolo 121 - Testo Unico Enti Locali

[1. L’amministrazione comunale può disporre, in presenza dei presupposti di cui alla legge 3 gennaio 1978, n. 1, e successive modificazioni, l’occupazione d’urgenza degli immobili necessari per la realizzazione di opere e lavori pubblici o di pubblico interesse, compresi gli interventi di edilizia residenziale pubblica e quelli necessari per servizi pubblici locali di cui al presente titolo. Per le opere ed i lavori di cui al precedente periodo la redazione dello stato di consistenza può avvenire contestualmente al verbale di immissione nel possesso ai sensi dell’articolo 3 della legge 3 gennaio 1978, n. 1, e successive modificazioni.] (1)

Note

(1) Il presente articolo è stato abrogato dall’art. 58, D.P.R. 08.06.2001, n. 327 con decorrenza dalla data di entrata in vigore del medesimo D.P.R.

Massime

In tema di espropriazione per pubblica utilità, il termine di trenta giorni per la proposizione avanti la corte di appello della opposizione alla stima dell’indennità di occupazione, ex art. 20 della legge n. 865 del 1971, è stabilito a pena di decadenza e decorre dalla comunicazione (a cura del sindaco, nelle forme prescritte per la notificazione degli atti processuali) della indennità determinata dall’ute, senza che sia necessaria la notificazione anche della relazione del predetto ufficio. (Corte di Cassazione Sezione 1  Civile Sentenza 5 luglio 1990 n. 7086)

Istituti giuridici

Novità giuridiche