Art. 264 – Legge fallimentare

(R.D. 16 marzo 1942 n. 267 - Disciplina del fallimento, del concordato preventivo, dell'amministrazione controllata e della liquidazione coatta amministrativa)

Istituto di credito

Art. 264 - legge fallimentare

1. Quando nel presente decreto si fa riferimento a Istituti di credito in detta espressione s’intendono comprese, oltre l’istituto di emissione, le imprese autorizzate e controllate a norma delle leggi vigenti dall’ispettorato per la difesa del risparmio e per l’esercizio del credito. (1)

Art. 264 - Legge fallimentare

1. Quando nel presente decreto si fa riferimento a Istituti di credito in detta espressione s’intendono comprese, oltre l’istituto di emissione, le imprese autorizzate e controllate a norma delle leggi vigenti dall’ispettorato per la difesa del risparmio e per l’esercizio del credito. (1)

Note

(1) L’Ispettorato per la difesa del risparmio e per l’esercizio del credito, citato nel presente articolo, è stato soppresso dal D.Lgs.Lgt. 14.09.1944, n. 226. Le sue attribuzioni, successivamente, sono passate alla Banca d’Italia, in virtù del D.Lgs.C.P.S. 17.07.1947, n. 691.

Istituti giuridici

Novità giuridiche