Rincari bollette luce e gas dal 1° ottobre

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
aumento bollette

ARERA, l’autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ha annunciato che dal primo ottobre ci saranno importanti rincari sulle bollette di luce e gas. In particolare, la bolletta dell’elettricità subirà un aumento pari al +15,6% mentre quella del gas aumenterà del +11,4%. I costi torneranno ad essere simili a quelli che caratterizzavano il periodo pre-covid. L’aumento degli importi in bolletta è la conseguenza della ripresa dell’economia e dei consumi post lockdown da coronavirus.

Il bilancio delle tasche degli italiani sarà comunque positivo; ARERA ha stimato, infatti, un risparmio complessivo di circa 207 euro a famiglia rispetto all’anno scorso. La minore spesa annuale deriva dal fatto che per il 2020 si è stimata una spesa media totale per energia e gas a famiglia pari rispettivamente a circa 485 euro e circa 975 euro con un risparmio di circa 74 euro sull’elettricità (il 13,2% in meno rispetto al 2019) e di 133 euro sul gas (il 12% in meno rispetto al 2019).

È chiaro, quindi, che, nonostante i prossimi rincari, i costi annuali per i consumi di energia e gas del 2020 saranno comunque inferiori a quelli sostenuti nel 2019. Il motivo è da attribuire al fatto che, durante il lockdown, il costo delle bollette di luce e gas aveva subito notevoli cali.

Nel secondo trimestre 2020, infatti, si era registrato una variazione in diminuzione rispetto al primo trimestre pari al -18,3% del costo dell’elettricità e del -13,5% del costo del gas;
nel terzo trimestre, invece, si sono registrate variazioni in aumento del +3,3% per l’elettricità e in diminuzione del -6,7% per il gas.

Volendo fare un excursus delle variazioni, considerando che il costo dell’elettricità è sceso del -18,3% nel primo trimestre, è risalito del +3,3% nel secondo trimestre, per risalire ulteriormente del +15,6% da ottobre, possiamo dedurre che la differenza è, quindi, pari allo +0,6% rispetto al primo trimestre 2019.
Il costo del gas, invece, sceso del -13,5% nel secondo trimestre e di un ulteriore -6,7% nel terzo trimestre, subirà un aumento del +11,4% da ottobre. La bolletta costerà quindi l’8,8% in meno rispetto al periodo pre-covid.

aumento bollette

ARERA, l’autorità di regolazione per energia reti e ambiente, ha annunciato che dal primo ottobre ci saranno importanti rincari sulle bollette di luce e gas. In particolare, la bolletta dell’elettricità subirà un aumento pari al +15,6% mentre quella del gas aumenterà del +11,4%. I costi torneranno ad essere simili a quelli che caratterizzavano il periodo pre-covid. L’aumento degli importi in bolletta è la conseguenza della ripresa dell’economia e dei consumi post lockdown da coronavirus.

Il bilancio delle tasche degli italiani sarà comunque positivo; ARERA ha stimato, infatti, un risparmio complessivo di circa 207 euro a famiglia rispetto all’anno scorso. La minore spesa annuale deriva dal fatto che per il 2020 si è stimata una spesa media totale per energia e gas a famiglia pari rispettivamente a circa 485 euro e circa 975 euro con un risparmio di circa 74 euro sull’elettricità (il 13,2% in meno rispetto al 2019) e di 133 euro sul gas (il 12% in meno rispetto al 2019).

È chiaro, quindi, che, nonostante i prossimi rincari, i costi annuali per i consumi di energia e gas del 2020 saranno comunque inferiori a quelli sostenuti nel 2019. Il motivo è da attribuire al fatto che, durante il lockdown, il costo delle bollette di luce e gas aveva subito notevoli cali.

Nel secondo trimestre 2020, infatti, si era registrato una variazione in diminuzione rispetto al primo trimestre pari al -18,3% del costo dell’elettricità e del -13,5% del costo del gas;
nel terzo trimestre, invece, si sono registrate variazioni in aumento del +3,3% per l’elettricità e in diminuzione del -6,7% per il gas.

Volendo fare un excursus delle variazioni, considerando che il costo dell’elettricità è sceso del -18,3% nel primo trimestre, è risalito del +3,3% nel secondo trimestre, per risalire ulteriormente del +15,6% da ottobre, possiamo dedurre che la differenza è, quindi, pari allo +0,6% rispetto al primo trimestre 2019.
Il costo del gas, invece, sceso del -13,5% nel secondo trimestre e di un ulteriore -6,7% nel terzo trimestre, subirà un aumento del +11,4% da ottobre. La bolletta costerà quindi l’8,8% in meno rispetto al periodo pre-covid.

Tag: 
Metti in mostra la tua 
professionalità!