Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Bonus ed Agevolazioni per il risparmio energetico

bonus energetici

Diverse sono le misure adottate dal governo al fine di incentivare gli interventi mirati a ridurre il consumo energetico. Le agevolazioni consistono in detrazioni irpef o ires del 110%, 65% e 50%.

DETRAZIONI AL 110%

Il cosiddetto superbonus prevede la detrazione del 110% per i costi sostenuti per lo svolgimento di interventi finalizzati all’efficienza energetica dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021; è stato introdotto con il Decreto Rilancio al fine di incentivare le ristrutturazioni edilizie e rialzare l’economia post covid. L’importo della detrazione va ripartito in cinque quote annuali di pari importo. Gli interventi rientranti nella detrazione sono sostanzialmente:

-interventi di isolamento termico (cosiddetto cappotto termico);

-sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;

-installazione di impianti fotovoltaici;

Per conoscere dettagliatamente le condizioni e i requisiti richiesti per poter accedere alla detrazione pari al 110% ti invitiamo a leggere il nostro articolo sul Superbonus 110.

DETRAZIONI AL 65% E AL 50%.

In assenza dei requisiti necessari per poter usufruire dell’agevolazione fiscale del superbonus 110, è possibile effettuare interventi che permettono la detrazione in misura minore. L’ecobonus prevede detrazioni pari al 65% e 50% per determinati interventi mirati al miglioramento energetico. L’importo della detrazione va ripartito in dieci quote annuali di pari importo.

Sono beneficiari dell’agevolazione tutti i contribuenti residenti e non residenti: persone fisiche, società di persone, società di capitali, associazioni tra professionisti, enti che non svolgono attività commerciale, cooperative.

Riportiamo di seguito una tabella riassuntiva dei diversi interventi per i quali sono previste le rispettive detrazioni del 65% e 50%.

INTERVENTI DETRAIBILI AL 65%IMPORTO MASSIMO DELLA DETRAZIONE
RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA GLOBALE DELL’EDIFICIO100.000 euro
INSTALLAZIONE DI MICRO-COGENERATORI E GENERATORI IBRIDI100.000 euro
LAVORI SULL’INVOLUCRO DELL’EDIFICIO60.000 euro  
INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI60.000 euro
SOSTITUZIONE IMPIANTI DI RISCALDAMENTO30.000 euro
INSTALLAZIONE DI POMPE DI CALORE30.000 euro
INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI PER IL CONTROLLO A DISTANZA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO
INTERVENTI DETRAIBILI AL 50%IMPORTO MASSIMO DELLA DETRAZIONE
INSTALLAZIONE DI SERRAMENTI E INFISSI60.000 euro
INSTALLAZIONE DI SCHERMATURE SOLARI60.000 euro
SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CON CALDAIE A CONDENSAZIONE CLASSE A30.000 euro  
SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CON CALDAIE A BIOMASSA30.000 euro
bonus energetici

Diverse sono le misure adottate dal governo al fine di incentivare gli interventi mirati a ridurre il consumo energetico. Le agevolazioni consistono in detrazioni irpef o ires del 110%, 65% e 50%.

DETRAZIONI AL 110%

Il cosiddetto superbonus prevede la detrazione del 110% per i costi sostenuti per lo svolgimento di interventi finalizzati all’efficienza energetica dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021; è stato introdotto con il Decreto Rilancio al fine di incentivare le ristrutturazioni edilizie e rialzare l’economia post covid. L’importo della detrazione va ripartito in cinque quote annuali di pari importo. Gli interventi rientranti nella detrazione sono sostanzialmente:

-interventi di isolamento termico (cosiddetto cappotto termico);

-sostituzione di impianti di climatizzazione invernale;

-installazione di impianti fotovoltaici;

Per conoscere dettagliatamente le condizioni e i requisiti richiesti per poter accedere alla detrazione pari al 110% ti invitiamo a leggere il nostro articolo sul Superbonus 110.

DETRAZIONI AL 65% E AL 50%.

In assenza dei requisiti necessari per poter usufruire dell’agevolazione fiscale del superbonus 110, è possibile effettuare interventi che permettono la detrazione in misura minore. L’ecobonus prevede detrazioni pari al 65% e 50% per determinati interventi mirati al miglioramento energetico. L’importo della detrazione va ripartito in dieci quote annuali di pari importo.

Sono beneficiari dell’agevolazione tutti i contribuenti residenti e non residenti: persone fisiche, società di persone, società di capitali, associazioni tra professionisti, enti che non svolgono attività commerciale, cooperative.

Riportiamo di seguito una tabella riassuntiva dei diversi interventi per i quali sono previste le rispettive detrazioni del 65% e 50%.

INTERVENTI DETRAIBILI AL 65%IMPORTO MASSIMO DELLA DETRAZIONE
RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA GLOBALE DELL’EDIFICIO100.000 euro
INSTALLAZIONE DI MICRO-COGENERATORI E GENERATORI IBRIDI100.000 euro
LAVORI SULL’INVOLUCRO DELL’EDIFICIO60.000 euro  
INSTALLAZIONE DI PANNELLI SOLARI TERMICI60.000 euro
SOSTITUZIONE IMPIANTI DI RISCALDAMENTO30.000 euro
INSTALLAZIONE DI POMPE DI CALORE30.000 euro
INSTALLAZIONE DI DISPOSITIVI PER IL CONTROLLO A DISTANZA DEGLI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO
INTERVENTI DETRAIBILI AL 50%IMPORTO MASSIMO DELLA DETRAZIONE
INSTALLAZIONE DI SERRAMENTI E INFISSI60.000 euro
INSTALLAZIONE DI SCHERMATURE SOLARI60.000 euro
SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CON CALDAIE A CONDENSAZIONE CLASSE A30.000 euro  
SOSTITUZIONE DI IMPIANTI DI RISCALDAMENTO CON CALDAIE A BIOMASSA30.000 euro
Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati