Art. 203 – Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

(R.D. 18 dicembre 1941, n. 1368 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

ARTICOLO ABROGATO Assunzione dei mezzi di prova

Articolo 203 - disposizioni di attuazione del codice di procedura civile

[Se nel giorno in cui entra in vigore il Codice non è ancora fissata l’assunzione di un mezzo di prova ammesso, il giudice istruttore provvede anche d’ufficio per l’assunzione a norma del Codice, dopo che le parti hanno adempiuto quanto è prescritto negli articoli 198 e 199.
Se nel giorno in cui entra in vigore il Codice è fissata o è in corso l’assunzione di un mezzo di prova, il giudice delegato, che appartiene all’ufficio giudiziario competente per la causa, assume le funzioni e i poteri del giudice istruttore, e le parti adempiono quanto è prescritto nell’articolo 198.
Nel caso previsto nel comma precedente, il giudice o il pretore delegato all’assunzione di un mezzo di prova, quando non appartiene all’ufficio giudiziario competente per la causa, esercita i poteri previsti negli articoli 202 e seguenti del Codice, e può, inoltre, concedere proroghe del termine per l’assunzione della prova fino a tre mesi dal giorno in cui il Codice entra in vigore.
Le perizie disposte prima dell’entrata in vigore del Codice sono eseguite a norma della legge precedente, ma alle eventuali ulteriori indagini tecniche necessarie nel processo, anche per rinnovazione di quelle già eseguite, e alla sostituzione del perito si applicano le disposizioni degli articoli 192 e seguenti del Codice.
In ogni caso rimangono fermi gli effetti delle decadenze verificatesi prima del giorno in cui il Codice entra in vigore.]

Articolo 203 - Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

[Se nel giorno in cui entra in vigore il Codice non è ancora fissata l’assunzione di un mezzo di prova ammesso, il giudice istruttore provvede anche d’ufficio per l’assunzione a norma del Codice, dopo che le parti hanno adempiuto quanto è prescritto negli articoli 198 e 199.
Se nel giorno in cui entra in vigore il Codice è fissata o è in corso l’assunzione di un mezzo di prova, il giudice delegato, che appartiene all’ufficio giudiziario competente per la causa, assume le funzioni e i poteri del giudice istruttore, e le parti adempiono quanto è prescritto nell’articolo 198.
Nel caso previsto nel comma precedente, il giudice o il pretore delegato all’assunzione di un mezzo di prova, quando non appartiene all’ufficio giudiziario competente per la causa, esercita i poteri previsti negli articoli 202 e seguenti del Codice, e può, inoltre, concedere proroghe del termine per l’assunzione della prova fino a tre mesi dal giorno in cui il Codice entra in vigore.
Le perizie disposte prima dell’entrata in vigore del Codice sono eseguite a norma della legge precedente, ma alle eventuali ulteriori indagini tecniche necessarie nel processo, anche per rinnovazione di quelle già eseguite, e alla sostituzione del perito si applicano le disposizioni degli articoli 192 e seguenti del Codice.
In ogni caso rimangono fermi gli effetti delle decadenze verificatesi prima del giorno in cui il Codice entra in vigore.]

Istituti giuridici

Novità giuridiche