Art. 193 – Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

(R.D. 18 dicembre 1941, n. 1368 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Giuramento del curatore dell'eredità giacente

Articolo 193 - disposizioni di attuazione del codice di procedura civile

Il curatore dell’eredità giacente (781 c.p.c.) prima d’iniziare l’esercizio delle sue funzioni, deve prestare giuramento davanti al pretore (1) di custodire e amministrare fedelmente i beni dell’eredità (782 c.p.c.).

Articolo 193 - Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

Il curatore dell’eredità giacente (781 c.p.c.) prima d’iniziare l’esercizio delle sue funzioni, deve prestare giuramento davanti al pretore (1) di custodire e amministrare fedelmente i beni dell’eredità (782 c.p.c.).

Note

(1) Ai sensi del D.L.vo 19 febbraio 1998, n. 51, l’ufficio del pretore è soppresso a decorrere dal 2 giugno 1999, fatta salva l’attività necessaria per l’esaurimento degli affari pendenti. Le relative competenze sono trasferite al tribunale ordinario, fuori dei casi in cui è diversamente disposto dal predetto provvedimento.

Istituti giuridici

Novità giuridiche