Art. 187 bis – Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

(R.D. 18 dicembre 1941, n. 1368 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Intangibilità nei confronti dei terzi degli effetti degli atti esecutivi compiuti

Articolo 187 bis - disposizioni di attuazione del codice di procedura civile

In ogni caso di estinzione o di chiusura anticipata del processo esecutivo avvenuta dopo l’aggiudicazione, anche provvisoria, o l’assegnazione, restano fermi nei confronti dei terzi aggiudicatari o assegnatari, in forza dell’articolo 632, secondo comma, del codice, gli effetti di tali atti. Dopo il compimento degli stessi atti, l’istanza di cui all‘articolo 495 del codice non è più procedibile.

Articolo 187 bis - Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

In ogni caso di estinzione o di chiusura anticipata del processo esecutivo avvenuta dopo l’aggiudicazione, anche provvisoria, o l’assegnazione, restano fermi nei confronti dei terzi aggiudicatari o assegnatari, in forza dell’articolo 632, secondo comma, del codice, gli effetti di tali atti. Dopo il compimento degli stessi atti, l’istanza di cui all‘articolo 495 del codice non è più procedibile.

Note

(1) Questo articolo è stato inserito dall’art. 2, comma 4 novies, lett. b), del D.L. 14 marzo 2005, n. 35, convertito, con modificazioni, nella L. 14 maggio 2005, n. 80.

Istituti giuridici

Novità giuridiche