Art. 124 – Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

(R.D. 18 dicembre 1941, n. 1368 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Certificato di passaggio in giudicato della sentenza

Articolo 124 - disposizioni di attuazione del codice di procedura civile

A prova del passaggio in giudicato della sentenza (324 c.p.c.) il cancelliere certifica, in calce alla copia contenente la relazione di notifica, che non è stato proposto nei termini di legge appello (339 c.p.c.) o ricorso per cassazione (360 c.p.c.), né istanza di revocazione per i motivi di cui ai nn. 4 e 5 dell’art. 395 del codice.
Ugualmente il cancelliere certifica in calce alla copia della sentenza che non è stata proposta impugnazione nel termine previsto dall’art. 327 del codice.

Articolo 124 - Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

A prova del passaggio in giudicato della sentenza (324 c.p.c.) il cancelliere certifica, in calce alla copia contenente la relazione di notifica, che non è stato proposto nei termini di legge appello (339 c.p.c.) o ricorso per cassazione (360 c.p.c.), né istanza di revocazione per i motivi di cui ai nn. 4 e 5 dell’art. 395 del codice.
Ugualmente il cancelliere certifica in calce alla copia della sentenza che non è stata proposta impugnazione nel termine previsto dall’art. 327 del codice.

Istituti giuridici

Novità giuridiche