Art. 111 bis – Disposizioni attuazione Codice Civile e disposizioni transitorie

(R.D. 30 marzo 1942, n. 318 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Articolo 111 bis - disposizioni attuazione codice civile e disposizioni transitorie

(1) La misura rilevante di cui all’articolo 2325 bis del codice è quella stabilita a norma dell’articolo 116 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, [e risultante alla data del 1 gennaio 2004] (2). Nel caso previsto dall’articolo 2409 bis, secondo comma, del codice, si applicano alla società di revisione le disposizioni degli articoli 155, comma 2, 162, commi 1 e 2, 163, commi 1 e 4 del decreto legislativo n. 58 del 1998.
Ai fini di cui all’articolo 2343 ter, per valori mobiliari e strumenti del mercato monetario si intendono quelli di cui all’articolo 1, commi 1 bis e 1 ter, del testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, di cui al decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (3).

Articolo 111 bis - Disposizioni attuazione Codice Civile e disposizioni transitorie

(1) La misura rilevante di cui all’articolo 2325 bis del codice è quella stabilita a norma dell’articolo 116 del decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58, [e risultante alla data del 1 gennaio 2004] (2). Nel caso previsto dall’articolo 2409 bis, secondo comma, del codice, si applicano alla società di revisione le disposizioni degli articoli 155, comma 2, 162, commi 1 e 2, 163, commi 1 e 4 del decreto legislativo n. 58 del 1998.
Ai fini di cui all’articolo 2343 ter, per valori mobiliari e strumenti del mercato monetario si intendono quelli di cui all’articolo 1, commi 1 bis e 1 ter, del testo unico delle disposizioni in materia di intermediazione finanziaria, di cui al decreto legislativo 24 febbraio 1998, n. 58 (3).

Note

(1) Questo articolo è stato inserito dall’art. 9, comma 1, lett. f), del D.L.vo 17 gennaio 2003, n. 6, a decorrere dal 1° gennaio 2004.
(2) Le parole fra parentesi quadrate sono state soppresse dall’art. 3, comma 1, del D.L.vo 11 ottobre 2012, n. 184.
(3) Questo comma è stato aggiunto dall’art. 2, comma 1, del D.L.vo 4 agosto 2008, n. 142.

Istituti giuridici

Novità giuridiche