Art. 706 – Codice Penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

ARTICOLO ABROGATO Commercio clandestino di cose antiche

Articolo 706 - Codice Penale

(1) [Chiunque esercita il commercio di cose antiche o usate, senza averne prima fatto dichiarazione all’Autorità, quando la legge la richiede, o senza osservare le prescrizioni della legge (126-128 T.U. di P.S.), è punito con l’ammenda da lire ventimila a seicentomila (162, 713)].

Articolo 706 - Codice Penale

(1) [Chiunque esercita il commercio di cose antiche o usate, senza averne prima fatto dichiarazione all’Autorità, quando la legge la richiede, o senza osservare le prescrizioni della legge (126-128 T.U. di P.S.), è punito con l’ammenda da lire ventimila a seicentomila (162, 713)].

Note

(1) Questo articolo è stato abrogato dall’articolo 13 del D.L.vo 13 luglio 1994, n. 480.

Tabella procedurale

Massime

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Istituti giuridici

Novità giuridiche