Art. 665 – Codice Penale

(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

ARTICOLO ABROGATO Agenzie di affari ed esercizi pubblici non autorizzati o vietati

Articolo 665 - Codice Penale

[Chiunque, senza la licenza dell’Autorità, o senza la preventiva dichiarazione alla medesima (86 ss., 1083, 115 ss. T.U. di P.S.), quando siano richieste, apre o conduce agenzie di affari, stabilimenti o esercizi pubblici, ovvero per mercede alloggia persone, o le riceve in convitto o in cura, è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda fino a lire un milione (162 bis).
Se la licenza è stata negata, revocata o sospesa, le pene dell’arresto e dell’ammenda si applicano congiuntamente.
Qualora, ottenuta la licenza, non si osservino le altre prescrizioni della legge o dell’Autorità, la pena è dell’arresto fino a tre mesi o dell’ammenda fino a lire seicentomila].

Articolo 665 - Codice Penale

[Chiunque, senza la licenza dell’Autorità, o senza la preventiva dichiarazione alla medesima (86 ss., 1083, 115 ss. T.U. di P.S.), quando siano richieste, apre o conduce agenzie di affari, stabilimenti o esercizi pubblici, ovvero per mercede alloggia persone, o le riceve in convitto o in cura, è punito con l’arresto fino a sei mesi o con l’ammenda fino a lire un milione (162 bis).
Se la licenza è stata negata, revocata o sospesa, le pene dell’arresto e dell’ammenda si applicano congiuntamente.
Qualora, ottenuta la licenza, non si osservino le altre prescrizioni della legge o dell’Autorità, la pena è dell’arresto fino a tre mesi o dell’ammenda fino a lire seicentomila].

Note

(1) Questo articolo è stato abrogato dall’articolo 13 del D.L.vo 13 luglio 1994, n. 480.

Tabella procedurale

Massime

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Novità giuridiche

Istituti giuridici