(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Impiego di minori nell'accattonaggio. Organizzazione dell'accattonaggio

Articolo 600 octies - Codice Penale

(1) (2) Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque si avvale per mendicare di una persona minore degli anni quattordici o, comunque, non imputabile, ovvero permette che tale persona, ove sottoposta alla sua autorità o affidata alla sua custodia o vigilanza, mendichi, o che altri se ne avvalga per mendicare, è punito con la reclusione fino a tre anni.
Chiunque organizzi l’altrui accattonaggio, se ne avvalga o comunque lo favorisca a fini di profitto è punito con la reclusione da uno a tre anni (3).

Articolo 600 octies - Codice Penale

(1) (2) Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque si avvale per mendicare di una persona minore degli anni quattordici o, comunque, non imputabile, ovvero permette che tale persona, ove sottoposta alla sua autorità o affidata alla sua custodia o vigilanza, mendichi, o che altri se ne avvalga per mendicare, è punito con la reclusione fino a tre anni.
Chiunque organizzi l’altrui accattonaggio, se ne avvalga o comunque lo favorisca a fini di profitto è punito con la reclusione da uno a tre anni (3).

Note

(1) Questo articolo è stato inserito dall’art. 3, comma 19, lett. a), della L. 15 luglio 2009, n. 94.
(2) La precedente rubrica: «Impiego di minori nell’accattonaggio» è stata così sostituita dall’attuale dall’art. 21 quinquies, comma 1, lett. b), del D.L. 4 ottobre 2018, n. 113, convertito, con modificazioni, nella L. 1 dicembre 2018, n. 132.
(3) Questo comma è stato aggiunto dall’art. 21 quinquies, comma 1, lett. a), del D.L. 4 ottobre 2018, n. 113, convertito, con modificazioni, nella L. 1 dicembre 2018, n. 132.

Tabella procedurale

Arresto: non consentito.
Fermo di indiziato di delitto: non consentito.
Misure cautelari personali: non consentite.
Autorità giudiziaria competente: Tribunale monocratico. 33 ter c.p.p.
Procedibilità: d’ufficio. 50 c.p.p.

Massime

In tema di impiego di minori nell’accattonaggio sussiste continuità normativa tra la fattispecie contravvenzionale prevista dall’abrogato art. 671 c.p. e la nuova ipotesi delittuosa di cui all’art. 600-octies c.p. contestualmente introdotto dalla legge 15 luglio 2009 n. 94 non essendosi verificata alcuna “abolitio criminis” in quanto l’uno e l’altro precetto puniscono la medesima condotta. Cass. pen. sez. I 12 aprile 2010 n. 13526

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati