(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Fuga del conducente in caso di lesioni personali stradali

Articolo 590 ter - Codice Penale

(1) Nel caso di cui all’articolo 590 bis, se il conducente si dà alla fuga, la pena è aumentata da un terzo a due terzi e comunque non può essere inferiore a tre anni.

Articolo 590 ter - Codice Penale

(1) Nel caso di cui all’articolo 590 bis, se il conducente si dà alla fuga, la pena è aumentata da un terzo a due terzi e comunque non può essere inferiore a tre anni.

Note

(1) Questo articolo è stato inserito dall’art. 1, comma 2, della L. 23 marzo 2016, n. 41, a decorrere dal 25 marzo 2016.

Tabella procedurale

Arresto: non consentito in relazione all’art. 590 bis, primo comma e settimo comma; consentito in relazione agli altri commi dell’art. 590 bis. 590 bis; 381 c.p.p.
Fermo di indiziato di delitto: non consentito n relazione all’art. 590 bis, primo comma; consentito in relazione agli altri commi dell’art. 590 bis. 590 bis; 384 c.p.p.
Misure cautelari personali: consentite. 280287 c.p.p.
Autorità giudiziaria competente: Tribunale monocratico. 33 ter c.p.p.
Procedibilità: d’ufficio. 50 c.p.p.

Massime

In tema di lesioni personali stradali gravi e gravissime di cui all’art. 590-bis cod. pen. persiste la competenza per materia del giudice di pace per i fatti commessi in data anteriore all’entrata in vigore della legge 24 marzo 2016 n. 41 dovendosi attribuire alla nuova norma valore essenzialmente sostanziale ovvero di modificazione della sanzione edittale e non invece di disposizione processuale con funzione regolatrice della competenza. (In motivazione la S.C. ha precisato che lo spostamento della competenza a favore del tribunale opera per i fatti commessi dal 25 marzo 2016 data di entrata in vigore della nuova fattispecie penale). Cass. pen. sez. I 19 ottobre 2017 n. 48249

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati