(R.D. 19 ottobre 1930, n. 1398)

Tendenza a delinquere

Articolo 108 - Codice Penale

È dichiarato delinquente per tendenza chi, sebbene non recidivo o delinquente abituale o professionale, commette un delitto non colposo, contro la vita o l’incolumità individuale, anche non preveduto dal capo I del titolo XII del libro II di questo codice (575 ss.), il quale, per sé e unitamente alle circostanze indicate nel capoverso dell’articolo 133, riveli una speciale inclinazione al delitto, che trovi sua causa nell’indole particolarmente malvagia del colpevole.
La disposizione di questo articolo non si applica se la inclinazione al delitto è originata dall’infermità preveduta dagli artt. 88 e 89 (109).

Articolo 108 - Codice Penale

È dichiarato delinquente per tendenza chi, sebbene non recidivo o delinquente abituale o professionale, commette un delitto non colposo, contro la vita o l’incolumità individuale, anche non preveduto dal capo I del titolo XII del libro II di questo codice (575 ss.), il quale, per sé e unitamente alle circostanze indicate nel capoverso dell’articolo 133, riveli una speciale inclinazione al delitto, che trovi sua causa nell’indole particolarmente malvagia del colpevole.
La disposizione di questo articolo non si applica se la inclinazione al delitto è originata dall’infermità preveduta dagli artt. 88 e 89 (109).

Note

Tabella procedurale

Massime

La dichiarazione di tendenza a delinquere implica una valutazione in fatto che, ove adeguatamente motivata, non è sindacabile nel giudizio di Cassazione. Cass. pen.sez. I, 25 giugno 1954 n. 2175

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati