Art. 673 – Codice di Procedura Civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

ARTICOLO ABROGATO - Sequestro in corso di causa

Articolo 673 - codice di procedura civile

[Quando vi è causa pendente per il merito, l’istanza di sequestro deve essere proposta al giudice della stessa.
Se la causa pende davanti al tribunale o alla corte d’appello, l’istanza è proposta all’istruttore oppure, se questi non è ancora designato o il giudizio è sospeso o interrotto , al presidente del tribunale o della corte.
Il giudice provvede con ordinanza sentite le parti, ma in caso di eccezionale urgenza può provvedere con decreto motivato.
Se la causa pende davanti al conciliatore, l’istanza si propone al pretore, il quale provvede con decreto motivato.
Se la causa pende dinanzi ad un giudice diverso da quello civile ordinario, si applica il terzo comma dell’articolo precedente.]

Articolo 673 - Codice di Procedura Civile

[Quando vi è causa pendente per il merito, l’istanza di sequestro deve essere proposta al giudice della stessa.
Se la causa pende davanti al tribunale o alla corte d’appello, l’istanza è proposta all’istruttore oppure, se questi non è ancora designato o il giudizio è sospeso o interrotto , al presidente del tribunale o della corte.
Il giudice provvede con ordinanza sentite le parti, ma in caso di eccezionale urgenza può provvedere con decreto motivato.
Se la causa pende davanti al conciliatore, l’istanza si propone al pretore, il quale provvede con decreto motivato.
Se la causa pende dinanzi ad un giudice diverso da quello civile ordinario, si applica il terzo comma dell’articolo precedente.]

Istituti giuridici

Novità giuridiche