Art. 59 – Codice di Procedura Civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Attività dell'ufficiale giudiziario

Articolo 59 - codice di procedura civile

L ‘ufficiale giudiziario assiste il giudice in udienza (116 att.), provvede all’esecuzione dei suoi ordini, esegue la notificazione degli atti (137 ss; 4751 att.) e attende alle altre incombenze che la legge gli attribuisce.

Articolo 59 - Codice di Procedura Civile

L ‘ufficiale giudiziario assiste il giudice in udienza (116 att.), provvede all’esecuzione dei suoi ordini, esegue la notificazione degli atti (137 ss; 4751 att.) e attende alle altre incombenze che la legge gli attribuisce.

Massime

L’art. 111 del D.P.R. 15 dicembre 1959, n. 1229, pur non conferendo all’ufficiale giudiziario una generale competenza in materia di rilascio di copie autentiche di atti pubblici – che resta riservata, ai sensi dell’art. 14 della L. 4 gennaio 1968, n. 15, al pubblico ufficiale emittente o depositario o destinatario, nonché al notaio, al cancelliere, al segretario comunale o ad altro funzionario incaricato dal sindaco – né una competenza specifica al rilascio di copia conforme all’originale degli atti giudiziari – spettante al cancelliere – gli attribuisce la particolare competenza – concorrente con quella analoga di quest’ultimo – a rilasciare, ai fini della notifica, ulteriori copie di atti, quali le sentenze, senza limitazioni od eccezioni di sorta.  Cass. civ. sez. I 17 dicembre 1993, n. 12516

L’assistenza dell’ufficiale giudiziario all’udienza attiene ad una attività materiale prevista per l’ordinato svolgimento dell’udienza; pertanto, l’assenza dell’ufficiale giudiziario non è motivo di nullità degli atti svolti all’udienza.  Cass. civ. sez. lav. 17 gennaio 1976, n. 216.

Istituti giuridici

Novità giuridiche