Art. 55 – Codice di Procedura Civile

(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

ARTICOLO ABROGATO - Responsabilità civile del giudice

Articolo 55 - codice di procedura civile

[Il giudice è civilmente responsabile (74) soltanto:
1) quando nell’esercizio delle sue funzioni è imputabile di dolo, frode o concussione (395; 317 c.p.);
2) quando senza giusto motivo rifiuta, omette o ritarda di provvedere sulle domande o istanze delle parti e, in generale, di compiere un atto del suo ministero (328 c.p.).
Le ipotesi previste nel numero 2 possono aversi per avverate solo quando la parte ha depositato in cancelleria istanza al giudice per ottenere il provvedimento o l’atto, e sono decorsi inutilmente dieci giorni dal deposito.]

Articolo 55 - Codice di Procedura Civile

[Il giudice è civilmente responsabile (74) soltanto:
1) quando nell’esercizio delle sue funzioni è imputabile di dolo, frode o concussione (395; 317 c.p.);
2) quando senza giusto motivo rifiuta, omette o ritarda di provvedere sulle domande o istanze delle parti e, in generale, di compiere un atto del suo ministero (328 c.p.).
Le ipotesi previste nel numero 2 possono aversi per avverate solo quando la parte ha depositato in cancelleria istanza al giudice per ottenere il provvedimento o l’atto, e sono decorsi inutilmente dieci giorni dal deposito.]

Istituti giuridici

Novità giuridiche