(R.D. 28 ottobre 1940, n. 1443)

Attività del giudice

Articolo 188 - Codice di Procedura Civile

Il giudice istruttore provvede all’assunzione dei mezzi di prova e esaurita l’istruzione, rimette le parti al collegio per la decisione a norma dell’articolo seguente.

Articolo 188 - Codice di Procedura Civile

Il giudice istruttore provvede all’assunzione dei mezzi di prova e esaurita l’istruzione, rimette le parti al collegio per la decisione a norma dell’articolo seguente.

Note

Massime

Qualora la parte che abbia indicato un teste richieda la fissazione dell’udienza di precisazione delle conclusioni, la stessa manifesta con tale inequivoco comportamento la sua volontà di rinunciare all’audizione del teste stesso e se la controparte aderisce alla richiesta di remissione della causa al collegio in sostanza accede alla rinuncia al teste. Tale rinuncia acquista poi efficacia per effetto del consenso del giudice implicitamente espresso con il provvedimento di chiusura dell’istruttoria e di rimessione della causa in decisione, per cui compete solo al collegio, con giudizio non sindacabile in sede di legittimità, ordinare la riapertura della istruttoria, revocando l’ordinanza del giudice istruttore. Cass. civ. sez. II 19 agosto 2002, n. 12241

Fra i poteri discrezionali del giudice istruttore «intesi al più sollecito svolgimento del giudizio» (art. 175 c.p.c.), deve comprendersi la facoltà di dichiarare chiusa la prova testimoniale, con l’esclusione di un teste in precedenza ammesso, ove ritenga acquisiti sufficienti elementi di convincimento. Cass. civ. 12 gennaio 1977, n. 124

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati