Art. 59 bis – Codice delle assicurazioni private

(D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159)

Estensione ad altri rami

Articolo 59 bis - Codice delle assicurazioni private

1. L’impresa già autorizzata all’esercizio dell’attività riassicurativa in uno o più rami vita o danni che intende estendere l’attività ad altri rami indicati nell’articolo 2, commi 1 o 3, deve essere preventivamente autorizzata dall’IVASS. Si applica l’articolo 59, comma 2.
2. Per ottenere l’estensione dell’autorizzazione l’impresa dà prova di essere in regola con le disposizioni relative alle riserve tecniche, al Requisito Patrimoniale di Solvibilità ed al Requisito Patrimoniale Minimo. (2)
2-bis. Per ottenere l’estensione dell’autorizzazione, l’impresa deve altresì presentare un programma di attività conforme all’articolo 59, comma 1, lettera d). (3)
3. L’IVASS determina, con regolamento, la procedura per l’estensione dell’autorizzazione ad altri rami e il contenuto del programma di attività.
4. L’impresa non può estendere l’attività prima dell’adozione del provvedimento che aggiorna l’albo, del quale è data pronta comunicazione all’impresa medesima. (1)
4-bis. Il provvedimento di estensione è comunicato all’AEAP in conformità all’articolo 59, comma 5-bis. (3)

Articolo 59 bis - Codice delle assicurazioni private

1. L’impresa già autorizzata all’esercizio dell’attività riassicurativa in uno o più rami vita o danni che intende estendere l’attività ad altri rami indicati nell’articolo 2, commi 1 o 3, deve essere preventivamente autorizzata dall’IVASS. Si applica l’articolo 59, comma 2.
2. Per ottenere l’estensione dell’autorizzazione l’impresa dà prova di essere in regola con le disposizioni relative alle riserve tecniche, al Requisito Patrimoniale di Solvibilità ed al Requisito Patrimoniale Minimo. (2)
2-bis. Per ottenere l’estensione dell’autorizzazione, l’impresa deve altresì presentare un programma di attività conforme all’articolo 59, comma 1, lettera d). (3)
3. L’IVASS determina, con regolamento, la procedura per l’estensione dell’autorizzazione ad altri rami e il contenuto del programma di attività.
4. L’impresa non può estendere l’attività prima dell’adozione del provvedimento che aggiorna l’albo, del quale è data pronta comunicazione all’impresa medesima. (1)
4-bis. Il provvedimento di estensione è comunicato all’AEAP in conformità all’articolo 59, comma 5-bis. (3)

Note

(1) Il presente articolo è stato inserito dall’art. 6, D.Lgs 29.02.2008, n. 56 con decorrenza dal 23.4.2008.
(2) Il presente comma è stato così sostituito dall’art. 1, comma 71, D.Lgs. 12.05.2015, n. 74 con decorrenza dal 30.06.2015.
(3) Il presente comma è stato inserito dall’art. 1, comma 71, D.Lgs. 12.05.2015, n. 74 con decorrenza dal 30.06.2015.

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Istituti giuridici

Novità giuridiche