(D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159)

Disposizioni transitorie in materia di vigilanza sul gruppo

Articolo 344 octies - Codice delle assicurazioni private

1. L’ultima società controllante italiana di cui all’articolo 210, comma 2, fino al 31 marzo 2022, può presentare all’IVASS la domanda per l’autorizzazione all’utilizzo di un modello interno di gruppo applicabile ad una parte del gruppo se l’impresa, cui si applica il modello interno di gruppo, ha sede nel territorio della Repubblica e se presenta un profilo di rischio sensibilmente diverso da quello del resto del gruppo.
2. Il regolamento IVASS di cui all’articolo 216-ter, comma 1, stabilisce le disposizioni transitorie, applicabili a livello di gruppo in deroga al Titolo XV, Capo III, in coerenza con le disposizioni transitorie di cui agli articoli 344-quinquies in materia di fondi propri, 344-sexies in materia di Requisito Patrimoniale di Solvibilità, 344-novies in materia di tassi d’interesse privi di rischio, 344-decies in materia di riserve tecniche.
3. In deroga alle previsioni di cui all’articolo 227 in materia di verifica della situazione di solvibilità di gruppo, nel caso in cui l’ultima società controllante italiana di cui all’articolo 210, comma 2, soddisfi il requisito di solvibilità corretta calcolato secondo le disposizioni legislative e regolamentari applicabili al 31 dicembre 2015 ma non soddisfi il requisito di solvibilità di gruppo di cui agli articoli 216-sexies e 216-septies (requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo), l’IVASS impone alla società controllante di adottare i provvedimenti necessari per raggiungere il livello di fondi propri ammissibili a copertura del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo o per ridurre il profilo di rischio del gruppo al fine di garantire l’osservanza del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo entro il 31 dicembre 2017. Si applica l’articolo 344-septies, commi 2 e 3.
4. Nelle ipotesi di cui al comma 3, l’IVASS, in qualità di autorità di vigilanza sul gruppo, adotta le misure di cui all’articolo 344-septies, comma 1, nei confronti dell’impresa italiana al vertice del gruppo che non sia ultima società controllante italiana, ai sensi dell’articolo 210, comma 2. Si applicano i commi 2 e 3 dell’articolo 344-septies. (1)

Articolo 344 octies - Codice delle assicurazioni private

1. L’ultima società controllante italiana di cui all’articolo 210, comma 2, fino al 31 marzo 2022, può presentare all’IVASS la domanda per l’autorizzazione all’utilizzo di un modello interno di gruppo applicabile ad una parte del gruppo se l’impresa, cui si applica il modello interno di gruppo, ha sede nel territorio della Repubblica e se presenta un profilo di rischio sensibilmente diverso da quello del resto del gruppo.
2. Il regolamento IVASS di cui all’articolo 216-ter, comma 1, stabilisce le disposizioni transitorie, applicabili a livello di gruppo in deroga al Titolo XV, Capo III, in coerenza con le disposizioni transitorie di cui agli articoli 344-quinquies in materia di fondi propri, 344-sexies in materia di Requisito Patrimoniale di Solvibilità, 344-novies in materia di tassi d’interesse privi di rischio, 344-decies in materia di riserve tecniche.
3. In deroga alle previsioni di cui all’articolo 227 in materia di verifica della situazione di solvibilità di gruppo, nel caso in cui l’ultima società controllante italiana di cui all’articolo 210, comma 2, soddisfi il requisito di solvibilità corretta calcolato secondo le disposizioni legislative e regolamentari applicabili al 31 dicembre 2015 ma non soddisfi il requisito di solvibilità di gruppo di cui agli articoli 216-sexies e 216-septies (requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo), l’IVASS impone alla società controllante di adottare i provvedimenti necessari per raggiungere il livello di fondi propri ammissibili a copertura del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo o per ridurre il profilo di rischio del gruppo al fine di garantire l’osservanza del requisito patrimoniale di solvibilità di gruppo entro il 31 dicembre 2017. Si applica l’articolo 344-septies, commi 2 e 3.
4. Nelle ipotesi di cui al comma 3, l’IVASS, in qualità di autorità di vigilanza sul gruppo, adotta le misure di cui all’articolo 344-septies, comma 1, nei confronti dell’impresa italiana al vertice del gruppo che non sia ultima società controllante italiana, ai sensi dell’articolo 210, comma 2. Si applicano i commi 2 e 3 dell’articolo 344-septies. (1)

Note

(1) Il presente articolo e il Capo e la Sezione cui esso appartiene sono stati inseriti dall’art. 1, comma 194, D.Lgs. 12.05.2015, n. 74 con decorrenza dal 30.06.2015.

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati