(D.Lgs. 6 settembre 2011, n. 159)

ARTICOLO ABROGATO Attività oltre i limiti consentiti

Articolo 309 - Codice delle assicurazioni private

[1. Le imprese che hanno sede legale nel territorio della Repubblica o in Stati terzi e che esercitano l’attività assicurativa oltre i limiti dell’autorizzazione in violazione degli articoli 11, 12, 13, 15, 16, 18, 21, 22, 28 e 29, sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro diecimila ad euro centomila. Le imprese che hanno sede legale nel territorio della Repubblica o in Stati terzi e che esercitano l’attività riassicurativa oltre i limiti dell’autorizzazione in violazione degli articoli 57, 57-bis, 58, 59-bis, 59-ter, 59-quater, 59-quinquies e 60-bis, sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro diecimila ad euro centomila. (1)
1 -bis Le imprese locali di cui al Titolo IV, Capo I, che esercitano l’attività assicurativa oltre i limiti di cui all’articolo 51-ter, comma 1, in violazione dell’articolo 51-quater, sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro diecimila ad euro centomila. (2)
2. Le particolari mutue assicuratrici di cui all’articolo 52 che esercitano l’attività assicurativa oltre i limiti dell’autorizzazione in violazione degli articoli 53 e 55 sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro cinquemila ad euro cinquantamila. (3)
3. Alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro cinquemila ad euro cinquantamila sono soggetti gli intermediari che, in proprio oppure attraverso collaboratori o altri ausiliari, operano per conto o a beneficio delle imprese di cui ai commi 1, 1-bis e 2.] (3) (4)

Articolo 309 - Codice delle assicurazioni private

[1. Le imprese che hanno sede legale nel territorio della Repubblica o in Stati terzi e che esercitano l’attività assicurativa oltre i limiti dell’autorizzazione in violazione degli articoli 11, 12, 13, 15, 16, 18, 21, 22, 28 e 29, sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro diecimila ad euro centomila. Le imprese che hanno sede legale nel territorio della Repubblica o in Stati terzi e che esercitano l’attività riassicurativa oltre i limiti dell’autorizzazione in violazione degli articoli 57, 57-bis, 58, 59-bis, 59-ter, 59-quater, 59-quinquies e 60-bis, sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro diecimila ad euro centomila. (1)
1 -bis Le imprese locali di cui al Titolo IV, Capo I, che esercitano l’attività assicurativa oltre i limiti di cui all’articolo 51-ter, comma 1, in violazione dell’articolo 51-quater, sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro diecimila ad euro centomila. (2)
2. Le particolari mutue assicuratrici di cui all’articolo 52 che esercitano l’attività assicurativa oltre i limiti dell’autorizzazione in violazione degli articoli 53 e 55 sono punite con la sanzione amministrativa pecuniaria da euro cinquemila ad euro cinquantamila. (3)
3. Alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro cinquemila ad euro cinquantamila sono soggetti gli intermediari che, in proprio oppure attraverso collaboratori o altri ausiliari, operano per conto o a beneficio delle imprese di cui ai commi 1, 1-bis e 2.] (3) (4)

Note

(1) Il presente comma è stato così modificato dall’art. 22, D.Lgs 29.02.2008, n. 56 con decorrenza dal 23.4.2008.
(2) Il presente comma è stato così inserito dall’art. 1, comma 184, D.Lgs. 12.05.2015, n. 74 con decorrenza dal 30.06.2015.
(3) Il presente comma è stato così modificato dall’art. 1, comma 184, D.Lgs. 12.05.2015, n. 74 con decorrenza dal 30.06.2015.
(4) Il presente articolo è stato abrogato dall’art. 1, comma 45, D.Lgs. 21.05.2018, n. 68 con decorrenza dal 01.07.2018 ed applicazione dal 1° ottobre 2018 ai sensi di quanto indicato all’art. 4, comma 7, del suddetto decreto modificante.

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati