(D.lgs. 30 aprile 1992, n. 285)

Guida delle macchine agricole e delle macchine operatrici

Articolo 124 - Codice della Strada

(1) 1. Per guidare macchine agricole (104 ss.), escluse quelle con conducente a terra, nonché macchine operatrici (104 ss.), escluse quelle a vapore, che circolano su strada, occorre avere ottenuto una delle patenti di cui all’art. 116, comma 3, e precisamente:
a) della categoria A1, per la guida delle macchine agricole o dei loro complessi che non superino i limiti di sagoma e di peso stabiliti dall’articolo 53, comma 4, e che non superino la velocità di 40 km/h (2);
b) della categoria B (116), per la guida delle macchine agricole, diverse da quelle di cui alla lettera a), nonché delle macchine operatrici;
c) della categoria C1 (116), per le macchine operatrici eccezionali.
2. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti sono stabiliti i tipi e le caratteristiche dei veicoli di cui al comma 1, lettere a) e b) che, eventualmente adattati, possono essere guidati da mutilati e minorati fisici con patenti speciali delle categorie A1 e B, previste dall’articolo 116, comma 3, lettere b) ed f).
3. Qualora non sia necessario prescrivere adattamenti, lo stesso decreto di cui al comma 2 stabilisce i tipi e le caratteristiche dei veicoli di cui al comma 1 che possono essere guidati da mutilati e minorati fisici.
4. Chiunque guida macchine agricole o macchine operatrici senza essere munito della patente è punito ai sensi dell’articolo 116, commi 15 e 17. All’incauto affidamento si applica la disposizione di cui all’articolo 116, comma 14.

Articolo 124 - Codice della Strada

(1) 1. Per guidare macchine agricole (104 ss.), escluse quelle con conducente a terra, nonché macchine operatrici (104 ss.), escluse quelle a vapore, che circolano su strada, occorre avere ottenuto una delle patenti di cui all’art. 116, comma 3, e precisamente:
a) della categoria A1, per la guida delle macchine agricole o dei loro complessi che non superino i limiti di sagoma e di peso stabiliti dall’articolo 53, comma 4, e che non superino la velocità di 40 km/h (2);
b) della categoria B (116), per la guida delle macchine agricole, diverse da quelle di cui alla lettera a), nonché delle macchine operatrici;
c) della categoria C1 (116), per le macchine operatrici eccezionali.
2. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti sono stabiliti i tipi e le caratteristiche dei veicoli di cui al comma 1, lettere a) e b) che, eventualmente adattati, possono essere guidati da mutilati e minorati fisici con patenti speciali delle categorie A1 e B, previste dall’articolo 116, comma 3, lettere b) ed f).
3. Qualora non sia necessario prescrivere adattamenti, lo stesso decreto di cui al comma 2 stabilisce i tipi e le caratteristiche dei veicoli di cui al comma 1 che possono essere guidati da mutilati e minorati fisici.
4. Chiunque guida macchine agricole o macchine operatrici senza essere munito della patente è punito ai sensi dell’articolo 116, commi 15 e 17. All’incauto affidamento si applica la disposizione di cui all’articolo 116, comma 14.

Note

(1) Questo articolo è stato così sostituito dall’art. 11, comma 1, del D.L.vo 18 aprile 2011, n. 59, a decorrere dal 19 gennaio 2013, così come modificato dall’art. 3 del D.L.vo 16 gennaio 2013, n. 2.
(2) A norma dell’art. 2 del D.M. 14 febbraio 2014, le macchine agricole indicate da questa lettera possono essere guidate dai titolari della patente della categoria A1 speciale, purchè affetti dalle sole minorazioni dell’udito a norma dell’art. 326 reg. c.s.

Massime

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati