Art. 954 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Estinzione del diritto di superficie

Articolo 954 - Codice Civile

L’estinzione del diritto di superficie per scadenza del termine importa l’estinzione dei diritti reali imposti dal superficiario (953, 2816). I diritti gravanti sul suolo si estendono alla costruzione, salvo, per le ipoteche, il disposto del primo comma dell’articolo 2816.
I contratti di locazione (1571), che hanno per oggetto la costruzione, non durano, se non per l’anno in corso alla scadenza del termine (976, 999).
Il perimento della costruzione non importa, salvo patto contrario, l’estinzione del diritto di superficie.
Il diritto di fare la costruzione sul suolo altrui si estingue per prescrizione (2934 ss.) per effetto del non uso protratto per venti anni (970, 1014, 1073, 2946 ss.).

Articolo 954 - Codice Civile

L’estinzione del diritto di superficie per scadenza del termine importa l’estinzione dei diritti reali imposti dal superficiario (953, 2816). I diritti gravanti sul suolo si estendono alla costruzione, salvo, per le ipoteche, il disposto del primo comma dell’articolo 2816.
I contratti di locazione (1571), che hanno per oggetto la costruzione, non durano, se non per l’anno in corso alla scadenza del termine (976, 999).
Il perimento della costruzione non importa, salvo patto contrario, l’estinzione del diritto di superficie.
Il diritto di fare la costruzione sul suolo altrui si estingue per prescrizione (2934 ss.) per effetto del non uso protratto per venti anni (970, 1014, 1073, 2946 ss.).

Note

Massime

Il contratto di vendita di un suolo con riserva, da parte del venditore, del diritto di costruire su un’area contiene due negozi reciproci, l’uno, avente ad oggetto il trasferimento della proprietà del suolo dall’alienante all’acquirente, l’altro, la costituzione di un diritto di superficie da parte del secondo in favore del primo. Tale ultimo diritto si estingue per non uso, ai sensi dell’art. 954, comma 4, c.c. se entro il ventennio la costruzione non sia stata edificata quanto meno nella struttura essenziale ed il suo rilievo costituisce una eccezione in senso proprio, la cui prova è a carico di chi l’abbia proposta, con la dimostrazione che il titolare non abbia esercitato il diritto per almeno un ventennio. Cass. civ. sez. II, 20 novembre 2019, n. 30246

Il decorso del termine di prescrizione per non uso del diritto di superficie non può essere condizionato da disposizioni urbanistiche impeditive del diritto di edificazione poiché la sospensione di detto decorso può verificarsi soltanto nei casi espressamente e tassativamente previsti negli articoli 2941 e 2942 c.c. non estensibili a fatti materiali e ragioni giuridiche in tali norme non contemplati. Cass. civ. sez. II, 29 gennaio 2018, n. 2092

Il diritto di superficie si estingue per non uso, ai sensi dell’art. 954, ultimo comma, cod. civ. se entro il ventennio la costruzione non è edificata nella struttura essenziale, non essendo sufficiente la realizzazione di opere intermedie (nella specie, pilastri in cemento armato e getti dei balconi); né la manutenzione di tali opere (nella specie, pitturazione dei ferri dei pilastri) interrompe la prescrizione, a tal fine occorrendo un avanzamento dell’attività edificatoria, che esprima il “facere” in cui si sostanzia il diritto di superficie. Cass. civ. sez. II, 7 aprile 2014, n. 8084,

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Istituti giuridici

Novità giuridiche