Art. 910 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Uso delle acque che limitano o attraversano un fondo

Articolo 910 - codice civile

[Il proprietario di un fondo limitato o attraversato da un’acqua non pubblica, che corre naturalmente e sulla quale altri non ha diritto, può, mentre essa trascorre, farne uso per l’irrigazione dei suoi terreni e per l’esercizio delle sue industrie, ma deve restituire le colature e gli avanzi al corso ordinario (913, 1047).] (1)

Articolo 910 - Codice Civile

[Il proprietario di un fondo limitato o attraversato da un’acqua non pubblica, che corre naturalmente e sulla quale altri non ha diritto, può, mentre essa trascorre, farne uso per l’irrigazione dei suoi terreni e per l’esercizio delle sue industrie, ma deve restituire le colature e gli avanzi al corso ordinario (913, 1047).] (1)

Note

(1) articolo abrogato dall’art. 2 del D.P.R. 18 febbraio 1999, n. 238.

Istituti giuridici

Novità giuridiche