Art. 838 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Espropriazione di beni che interessano la produzione nazionale o di prevalente interesse pubblico

Articolo 838 - codice civile

Salve le disposizioni delle leggi penali (499 ss. c.p.) e di polizia, nonché le norme dell’ordinamento corporativo (1) e le disposizioni particolari concernenti beni determinati, quando il proprietario abbandona la conservazione, la coltivazione o l’esercizio di beni che interessano la produzione nazionale, in modo da nuocere gravemente alle esigenze della produzione stessa (811), può farsi luogo all’espropriazione dei beni da parte dell’autorità amministrativa, premesso il pagamento di una giusta indennità (56 att.).
La stessa disposizione si applica se il deperimento dei beni ha per effetto di nuocere gravemente al decoro delle città o alle ragioni dell’arte, della storia o della sanità pubblica.

Articolo 838 - Codice Civile

Salve le disposizioni delle leggi penali (499 ss. c.p.) e di polizia, nonché le norme dell’ordinamento corporativo (1) e le disposizioni particolari concernenti beni determinati, quando il proprietario abbandona la conservazione, la coltivazione o l’esercizio di beni che interessano la produzione nazionale, in modo da nuocere gravemente alle esigenze della produzione stessa (811), può farsi luogo all’espropriazione dei beni da parte dell’autorità amministrativa, premesso il pagamento di una giusta indennità (56 att.).
La stessa disposizione si applica se il deperimento dei beni ha per effetto di nuocere gravemente al decoro delle città o alle ragioni dell’arte, della storia o della sanità pubblica.

Note

(1) L’espressione «nonché le norme dell’ordinamento corporativo» è da ritenere abrogata dal R.D.L. 9 agosto 1943, n. 721.

Istituti giuridici

Novità giuridiche