Art. 821 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Acquisto dei frutti

Articolo 821 - codice civile

I frutti naturali appartengono al proprietario della cosa che li produce (1477, 1775), salvo che la loro proprietà sia attribuita ad altri. In quest’ultimo caso la proprietà si acquista con la separazione.
Chi fa propri i frutti deve, nei limiti del loro valore, rimborsare colui che abbia fatto spese per la produzione e il raccolto (984, 1149, 2041). I frutti civili si acquistano giorno per giorno, in ragione della durata del diritto (1263, 1531, 1880).

Articolo 821 - Codice Civile

I frutti naturali appartengono al proprietario della cosa che li produce (1477, 1775), salvo che la loro proprietà sia attribuita ad altri. In quest’ultimo caso la proprietà si acquista con la separazione.
Chi fa propri i frutti deve, nei limiti del loro valore, rimborsare colui che abbia fatto spese per la produzione e il raccolto (984, 1149, 2041). I frutti civili si acquistano giorno per giorno, in ragione della durata del diritto (1263, 1531, 1880).

Massime

Ai sensi del combinato disposto di cui agli artt. 821, secondo comma, e 1129 c.c. il diritto alla restituzione dei frutti nasce limitato dalle spese sostenute per la relativa produzione, sicché il restituente può dedurle senza necessità di proporre apposita domanda giudiziale. (Principio dalla S.C. affermato con riferimento ad un’ipotesi di obbligo di restituzione, nell’ambito del rendiconto con gli altri coeredi ex art. 724, secondo comma, c.c. di frutti civili prodotti da beni assegnati in base a progetto divisionale esecutivo di comunione ereditaria, successivamente sostituito da un secondo progetto). Cass. civ. sez. II, 4 ottobre 2005, n. 19349

Istituti giuridici

Novità giuridiche