(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Emancipato autorizzato all'esercizio di un'impresa commerciale

Articolo 397 - Codice Civile

Il minore emancipato può esercitare un’ impresa commerciale (2195) senza l’assistenza del curatore, se è autorizzato dal tribunale (38 att.), previo parere del giudice tutelare (344) e sentito il curatore (394, 2198; 38 att.).
L’autorizzazione può essere revocata dal tribunale su istanza del curatore o d’ufficio, previo, in entrambi i casi, il parere del giudice tutelare e sentito il minore emancipato.
Il minore emancipato, che è autorizzato all’esercizio di un’impresa commerciale, può compiere da solo gli atti che eccedono l’ordinaria amministrazione (374), anche se estranei all’esercizio dell’impresa (394, 774, 2294).


Articolo 397 - Codice Civile

Il minore emancipato può esercitare un’ impresa commerciale (2195) senza l’assistenza del curatore, se è autorizzato dal tribunale (38 att.), previo parere del giudice tutelare (344) e sentito il curatore (394, 2198; 38 att.).
L’autorizzazione può essere revocata dal tribunale su istanza del curatore o d’ufficio, previo, in entrambi i casi, il parere del giudice tutelare e sentito il minore emancipato.
Il minore emancipato, che è autorizzato all’esercizio di un’impresa commerciale, può compiere da solo gli atti che eccedono l’ordinaria amministrazione (374), anche se estranei all’esercizio dell’impresa (394, 774, 2294).


Note

Massime

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati