(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Curatore dell'emancipato

Articolo 392 - Codice Civile

Curatore del minore sposato con persona maggiore di età è il coniuge.
Se entrambi i coniugi sono minori di età (2), il giudice tutelare (344) può nominare un unico curatore, scelto preferibilmente fra i genitori.
Se interviene l’annullamento per una causa diversa dall’età (117 ss.), o lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio (149) o la separazione personale (150 ss.), il giudice tutelare (344) nomina (43, 45 att.) curatore uno dei genitori, se idoneo all’ufficio, o, in mancanza, altra persona. Nel caso in cui il minore contrae successivamente matrimonio, il curatore lo assiste altresì negli atti previsti nell’articolo 165.

Articolo 392 - Codice Civile

Curatore del minore sposato con persona maggiore di età è il coniuge.
Se entrambi i coniugi sono minori di età (2), il giudice tutelare (344) può nominare un unico curatore, scelto preferibilmente fra i genitori.
Se interviene l’annullamento per una causa diversa dall’età (117 ss.), o lo scioglimento o la cessazione degli effetti civili del matrimonio (149) o la separazione personale (150 ss.), il giudice tutelare (344) nomina (43, 45 att.) curatore uno dei genitori, se idoneo all’ufficio, o, in mancanza, altra persona. Nel caso in cui il minore contrae successivamente matrimonio, il curatore lo assiste altresì negli atti previsti nell’articolo 165.

Note

Massime

Il curatore del minore emancipato, così come il curatore dell’inabilitato, non ha la rappresentanza del soggetto parzialmente incapace (a differenza di quanto accade per il tutore, che rappresenta il minore non emancipato o l’interdetto). Il minore emancipato ha la capacità di agire, sia pure limitata, in quanto è necessaria l’assistenza del curatore per gli atti eccedenti l’ordinaria amministrazione. Pertanto, il soggetto che deve manifestare la propria volontà è lo stesso minore, che deve ottenere il consenso del curatore, il quale non può agire egli stesso sostituendosi all’emancipato, poiché non ne ha la rappresentanza legale. Cass. civ. sez. II, 24 marzo 1972, n. 903

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati