(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Conto finale

Articolo 385 - Codice Civile

Il tutore che cessa dalle funzioni (383, 384) deve fare subito la consegna dei beni e deve presentare nel termine di due mesi il conto finale dell’amministrazione al giudice tutelare. Questi può concedere una proroga (263 c.p.c.; 46 att.).

Articolo 385 - Codice Civile

Il tutore che cessa dalle funzioni (383, 384) deve fare subito la consegna dei beni e deve presentare nel termine di due mesi il conto finale dell’amministrazione al giudice tutelare. Questi può concedere una proroga (263 c.p.c.; 46 att.).

Note

Massime

L’art. 385 c.c. a carico del tutore il quale cessi comunque dalle sue funzioni, detta un obbligo generale di rendiconto che trova la propria ragione nell’esistenza che i soggetti interessati svolgano il pieno controllo sull’attività espletata e che siano accertate le posizioni debitorie o creditorie del tutore nei confronti dello stesso amministrato. Detto obbligo non viene meno neppure nei confronti del tutore provvisorio che cessi dall’incarico a seguito della morte dell’interdicendo, ricorrendo anche in questo caso l’esigenza di consentire agli eredi di verificare la gestione del tutore provvisorio e di recuperare i beni dell’interdicendo eventualmente in suo possesso. Cass. civ. sez. I, 16 settembre 1995, n. 9781

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati