Art. 2934 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Estinzione dei diritti

Articolo 2934 - Codice Civile

Ogni diritto si estingue per prescrizione (2962, 2963), quando il titolare non lo esercita per il tempo determinato dalla legge (1242).
Non sono soggetti alla prescrizione i diritti indisponibili (326, 1966, 2113) e gli altri diritti indicati dalla legge.

Articolo 2934 - Codice Civile

Ogni diritto si estingue per prescrizione (2962, 2963), quando il titolare non lo esercita per il tempo determinato dalla legge (1242).
Non sono soggetti alla prescrizione i diritti indisponibili (326, 1966, 2113) e gli altri diritti indicati dalla legge.

Note

Massime

Il diritto d’uso sulle aree a parcheggio, di cui all’art. 41 sexies della l. n. 1150 del 1942, ha natura reale ed è, pertanto, soggetto a prescrizione ventennale, non rientrando tra i diritti indisponibili ex art. 2934, comma 2, c.c., senza che osti a tale conclusione il vincolo pubblicistico di destinazione che connota in via permanente dette aree, giacché, ai fini del corretto assetto urbanistico, è indifferente che di esse fruiscano i proprietari degli appartamenti in relazione ai quali furono calcolate ovvero altri soggetti.  Cass. civ., sez. , II, , 21 novembre 2016, n. 23669

Nel caso di inadempimento da parte di un privato all’impegno assunto con un comune a trasferire la proprietà di un terreno, seppur collegato (e nella specie posteriore) all’accordo corrispondente allo schema procedimentale di cui all’art. 31, quinto comma, della legge n. 1150 del 1942 (nel testo “ratione temporis” vigente), avente ad oggetto il rilascio di una licenza edilizia subordinata all’impegno di attuare le opere di urbanizzazione, il diritto del comune di avvalersi della tutela dell’esecuzione del contratto in forma specifica, ai sensi dell’art. 2932 c.c., non è indisponibile e quindi è soggetto a prescrizione; non basta infatti ad integrare l’indisponibilità – cui fa riferimento l’art. 2934, secondo comma, c.c. – l’esistenza di una finalità di pubblico interesse, il cui perseguimento non si sottrae, in via di principio, agli effetti del trascorrere del tempo, nemmeno quando si sia in presenza di atti autoritativi della P.A., e dovendosi comunque avere riguardo al contenuto oggettivo del diritto della cui prescrizione si discute, non già alla natura ed alla causa degli atti negoziali dai quali quel diritto trae origine.  Cass. civ., sez. , I, , 21 ottobre 2011, n. 21885

Il diritto al risarcimento del danno, anche quando viene azionato per effetto della mancata realizzazione di un diritto indisponibile, conservando la propria autonomia rispetto al diritto originario, non ne assume il carattere dell’indisponibilità ed è, pertanto, soggetto alla prescrizione decennale di cui all’art. 2934 c.c. Ne consegue che, in tema di compravendita immobiliare, decennale è la durata del termine di prescrizione del diritto dell’acquirente ad ottenere l’indennizzo da mancato rilascio del certificato di abitabilità, atteso che detta omissione costituisce non già un illecito ma un inadempimento dell’obbligazione derivante dal contratto di vendita, connaturale alla destinazione abitativa dell’immobile alienato; tale termine decorre dalla stipula del contratto o dal diverso termine indicato dal giudice per l’adempimento.  Cass. civ., sez. , II, , 21 settembre 2011, n. 19204

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Istituti giuridici

Novità giuridiche