(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Cause di scioglimento

Articolo 2611 - Codice Civile

Il contratto di consorzio si scioglie (2272):
1) per il decorso del tempo stabilito per la sua durata (2603, 2604);
2) per il conseguimento dell’oggetto o per l’impossibilità di conseguirlo (2603);
3) per volontà unanime dei consorziati (2604, 2607);
4) per deliberazione dei consorziati, presa a norma dell’articolo 2606, se sussiste una giusta causa;
5) per provvedimento dell’autorità governativa, nei casi ammessi dalla legge (2619);
6) per le altre cause previste nel contratto.

Articolo 2611 - Codice Civile

Il contratto di consorzio si scioglie (2272):
1) per il decorso del tempo stabilito per la sua durata (2603, 2604);
2) per il conseguimento dell’oggetto o per l’impossibilità di conseguirlo (2603);
3) per volontà unanime dei consorziati (2604, 2607);
4) per deliberazione dei consorziati, presa a norma dell’articolo 2606, se sussiste una giusta causa;
5) per provvedimento dell’autorità governativa, nei casi ammessi dalla legge (2619);
6) per le altre cause previste nel contratto.

Note

Massime

La riduzione ad un unico soggetto consorziato non è prevista dall’art. 2611 cod. civ. tra le cause di scioglimento del consorzio e non comporta, pertanto, l’estinzione del medesimo, evento che può essere determinato solo dall’effettiva liquidazione di tutti i rapporti giuridici pendenti e dalla definizione di tutte le controversie giudiziarie in corso. Cass. civ. sez. I, 13 marzo 2013, n. 6214

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati