Art. 2245 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Indennità di anzianità

Articolo 2245 - codice civile

In caso di cessazione del contratto è devoluta al prestatore di lavoro un’indennità proporzionale agli anni di servizio, salvo il caso di licenziamento per colpa di lui o di dimissioni volontarie.
L’ammontare dell’indennità è determinata sulla base dell’ultima retribuzione in danaro, nella misura di otto giorni per ogni anno di servizio.
[Se gli usi lo stabiliscono, l’indennità è dovuta anche nel caso di dimissioni volontarie (2120)] (1).

Articolo 2245 - Codice Civile

In caso di cessazione del contratto è devoluta al prestatore di lavoro un’indennità proporzionale agli anni di servizio, salvo il caso di licenziamento per colpa di lui o di dimissioni volontarie.
L’ammontare dell’indennità è determinata sulla base dell’ultima retribuzione in danaro, nella misura di otto giorni per ogni anno di servizio.
[Se gli usi lo stabiliscono, l’indennità è dovuta anche nel caso di dimissioni volontarie (2120)] (1).

Note

(1) Comma da ritenersi abrogato dall’art. 17, L. 2 aprile 1958, n. 339.

Istituti giuridici

Novità giuridiche