Art. 1935 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Lotterie autorizzate

Articolo 1935 - codice civile

Le lotterie danno luogo ad azione in giudizio, qualora siano state legalmente autorizzate.

Articolo 1935 - Codice Civile

Le lotterie danno luogo ad azione in giudizio, qualora siano state legalmente autorizzate.

Massime

In tema di gioco e scommesse, l’art. 1935 c.c. stabilisce che le lotterie autorizzate danno luogo ad azione in giudizio, riferendosi, però, soltanto ai rapporti tra il giocatore (o i giocatori, nel caso di giocata ad intestazione plurima) e l’ente che gestisce il gioco autorizzato. Ne consegue che la disciplina posta dalla richiamata norma non può estendersi ai molteplici e variegati accordi meramente privati tra i giocatori, che – a differenza dal gioco autorizzato – restano al di fuori di ogni regolamentazione, siccome affidati a passioni ed influenze reciproche, nell’ambito di rapporti sociali che la legge non considera meritevoli di tutela, salvo che per i limitati effetti della “soluti retentio”. Pertanto, proprio per la evidenziata natura di detti rapporti, non può neppure operare per le scommesse private che ruotano intorno al gioco autorizzato l’istituto del collegamento negoziale, in guisa da attrarre, per siffatto tramite, le prime nell’ambito di disciplina del secondo, posto che la normativa applicabile al contratto collegato, sebbene suscettibile di essere influenzata dal contratto principale, deve comunque essere individuata con riguardo alla natura dello stesso contratto collegato ed agli interessi che esso intende perseguire. Cass. civ., sez. , III 7 ottobre 2011, n. 20622

La cd. assicurazione fideiussoria, strutturalmente costruita secondo lo schema del contratto a favore di terzo, costituisce una figura contrattuale intermedia tra il versamento cauzionale e la fideiussione ed è contraddistinta dall’assunzione dell’impegno, da parte di una banca o di una compagnia di assicurazione, di pagare un determinato importo al beneficiario, onde garantirlo nel caso di inadempimento della prestazione a lui dovuta dal contraente. Cass. civ., sez. , II 30 gennaio 2019, n. 2688

Istituti giuridici

Novità giuridiche