(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Diritto di opzione

Articolo 1532 - Codice Civile

Il diritto di opzione (2441) inerente ai titoli venduti a termine spetta al compratore (1550).
Il venditore, qualora il compratore gliene faccia richiesta in tempo utile, deve mettere il compratore in grado di esercitare il diritto di opzione, oppure deve esercitarlo per conto del compratore, se questi gli ha fornito i fondi necessari.
In mancanza di richiesta da parte del compratore, il venditore deve curare la vendita dei diritti di opzione per conto del compratore, a mezzo di un agente di cambio o di un istituto di credito (1838).

Articolo 1532 - Codice Civile

Il diritto di opzione (2441) inerente ai titoli venduti a termine spetta al compratore (1550).
Il venditore, qualora il compratore gliene faccia richiesta in tempo utile, deve mettere il compratore in grado di esercitare il diritto di opzione, oppure deve esercitarlo per conto del compratore, se questi gli ha fornito i fondi necessari.
In mancanza di richiesta da parte del compratore, il venditore deve curare la vendita dei diritti di opzione per conto del compratore, a mezzo di un agente di cambio o di un istituto di credito (1838).

Note

Massime

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati