(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Vendita su campione e su tipo di campione

Articolo 1522 - Codice Civile

Se la vendita è fatta su campione, s’intende che questo deve servire come esclusivo paragone per la qualità della merce, e in tal caso qualsiasi difformità attribuisce al compratore il diritto alla risoluzione del contratto (1453, 1493, 1760).
Qualora, però, dalla convenzione o dagli usi risulti che il campione deve servire unicamente a indicare in modo approssimativo la qualità, si può domandare la risoluzione soltanto se la difformità dal campione sia notevole (1455).
In ogni caso l’azione è soggetta alla decadenza e alla prescrizione stabilite dall’art. 1495.

Articolo 1522 - Codice Civile

Se la vendita è fatta su campione, s’intende che questo deve servire come esclusivo paragone per la qualità della merce, e in tal caso qualsiasi difformità attribuisce al compratore il diritto alla risoluzione del contratto (1453, 1493, 1760).
Qualora, però, dalla convenzione o dagli usi risulti che il campione deve servire unicamente a indicare in modo approssimativo la qualità, si può domandare la risoluzione soltanto se la difformità dal campione sia notevole (1455).
In ogni caso l’azione è soggetta alla decadenza e alla prescrizione stabilite dall’art. 1495.

Note

Massime

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati