(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Esecuzione coattiva per inadempimento del compratore

Articolo 1515 - Codice Civile

Se il compratore non adempie l’obbligazione di pagare il prezzo (1498), il venditore può far vendere senza ritardo la cosa per conto e a spese di lui (2762).
La vendita è fatta all’incanto (1471) a mezzo di una persona autorizzata (83 att.) a tali atti o, in mancanza di essa nel luogo in cui la vendita deve essere eseguita, a mezzo di un ufficiale giudiziario. Il venditore deve dare tempestiva notizia al compratore del giorno, del luogo e dell’ora in cui la vendita sarà eseguita.
Se la cosa ha un prezzo corrente, stabilito per atto della pubblica autorità, ovvero risultante da listini di borsa o da mercuriali (1474), la vendita può essere fatta senza incanto, al prezzo corrente, a mezzo delle persone indicate nel comma precedente o di un commissario (1735) nominato dal tribunale. In tal caso il venditore deve dare al compratore pronta notizia della vendita (1516).
Il venditore ha diritto alla differenza tra il prezzo convenuto e il ricavo netto della vendita, oltre al risarcimento del maggior danno (1223, 1516, 1518, 1536, 1551, 1789, 1796; 83 att.; 450 c.n.).

Articolo 1515 - Codice Civile

Se il compratore non adempie l’obbligazione di pagare il prezzo (1498), il venditore può far vendere senza ritardo la cosa per conto e a spese di lui (2762).
La vendita è fatta all’incanto (1471) a mezzo di una persona autorizzata (83 att.) a tali atti o, in mancanza di essa nel luogo in cui la vendita deve essere eseguita, a mezzo di un ufficiale giudiziario. Il venditore deve dare tempestiva notizia al compratore del giorno, del luogo e dell’ora in cui la vendita sarà eseguita.
Se la cosa ha un prezzo corrente, stabilito per atto della pubblica autorità, ovvero risultante da listini di borsa o da mercuriali (1474), la vendita può essere fatta senza incanto, al prezzo corrente, a mezzo delle persone indicate nel comma precedente o di un commissario (1735) nominato dal tribunale. In tal caso il venditore deve dare al compratore pronta notizia della vendita (1516).
Il venditore ha diritto alla differenza tra il prezzo convenuto e il ricavo netto della vendita, oltre al risarcimento del maggior danno (1223, 1516, 1518, 1536, 1551, 1789, 1796; 83 att.; 450 c.n.).

Note

Massime

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati