(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Determinazione del prezzo affidata a un terzo

Articolo 1473 - Codice Civile

Le parti possono affidare la determinazione del prezzo a un terzo, eletto nel contratto o da eleggere posteriormente (1349).
Se il terzo non vuole o non può accettare l’incarico, ovvero le parti non si accordano per la sua nomina o per la sua sostituzione, la nomina, su richiesta di una delle parti, è fatta dal presidente del tribunale del luogo in cui è stato concluso il contratto (82 att.).

Articolo 1473 - Codice Civile

Le parti possono affidare la determinazione del prezzo a un terzo, eletto nel contratto o da eleggere posteriormente (1349).
Se il terzo non vuole o non può accettare l’incarico, ovvero le parti non si accordano per la sua nomina o per la sua sostituzione, la nomina, su richiesta di una delle parti, è fatta dal presidente del tribunale del luogo in cui è stato concluso il contratto (82 att.).

Note

Massime

In tema di nomina del terzo arbitratore nei casi previsti dal secondo comma dell’art. 1473 c.c., contro il provvedimento del presidente della corte d’appello, reso su reclamo avverso il decreto di nomina del presidente del tribunale ai sensi dell’art. 82 disp. att. c.c., non è esperibile il ricorso straordinario per cassazione ex art. 111 Cost., trattandosi di provvedimento di volontaria giurisdizione avente carattere non decisorio, bensì sostitutivo della volontà negoziale delle parti; né tale carattere viene meno allorché il giudice si pronunci anche sulla contestata sussistenza dei presupposti della nomina, atteso che tale verifica non costituisce accertamento idoneo al giudicato, ma ha valenza meramente incidentale in funzione della nomina stessa, e lascia dunque impregiudicata la definizione di ogni questione in sede di giudizio contenzioso, il cui esito può anche porre nel nulla gli effetti della promuncia presidenziale. Cass. civ. sez. I 19 novembre 2003, n. 17527

Ove sorga tra le parti una controversia circa la validità e l’efficacia d’un contratto di compravendita, per cui sia stato dalle parti convenuto di affidare ad un terzo la determinazione del prezzo, secondo la previsione dell’art. 1473 c.c., è onere della parte che v’abbia interesse provocare la nomina del terzo ovvero formulare la domanda di determinazione del prezzo prima che la causa sia rimessa all’udienza di discussione. Cass. civ. sez. II 28 maggio 1990, n. 4954

Nel caso in cui le parti abbiano affidato ad un terzo la determinazione del prezzo della vendita, si applica l’art. 1349 c.c. per quanto riguarda l’estensione dei poteri del terzo, l’impugnabilità della sua determinazione o le conseguenze della omissione di quest’ultima. Cass. civ. sez. II 10 ottobre 1977, n. 4313

Office Advice Logo

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati