Art. 1317 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Disciplina delle obbligazioni indivisibili

Articolo 1317 - codice civile

Le obbligazioni indivisibili sono regolate dalle norme relative alle obbligazioni solidali (1292 ss.), in quanto applicabili, salvo quanto è disposto dagli articoli seguenti.

Articolo 1317 - Codice Civile

Le obbligazioni indivisibili sono regolate dalle norme relative alle obbligazioni solidali (1292 ss.), in quanto applicabili, salvo quanto è disposto dagli articoli seguenti.

Massime

In tema di condominio degli edifici, l’azione di accertamento della proprietà comune, in quanto ha ad oggetto la contitolarità del diritto di proprietà in capo a tutti i condomini, è relativa a un rapporto sostanziale plurisoggettivo unitario, dando luogo a un’ipotesi di litisconsorzio necessario fra tutti i condomini; infatti, il giudicato si forma ed è opponibile nei confronti dei soli soggetti che hanno partecipato al giudizio; d’altra parte, poiché non è applicabile ai rapporti assoluti la disciplina specifica dei rapporti obbligatori, non è estensibile alla specie il criterio dettato in materia di obbligazioni indivisibili dall’art. 1306 c.c., in virtù del richiamo di cui all’art. 1317 c.c., secondo cui gli effetti favorevoli di un sentenza pronunciata nei confronti di uno o di alcuni dei diversi componenti dell’obbligazione solidale o indivisibile si comunicano agli altri. Cass. civ. sez. II 17 marzo 2006, n. 6056

In analogia a quanto dispone l’art. 1317 c.c. riguardo alle obbligazioni indivisibili le quali, secondo il precedente art. 1316, ricorrono, tra l’altro, quando la prestazione ha per oggetto una cosa o un fatto che non è suscettibile di divisione per sua natura – l’esecuzione dell’obbligo di demolire talune parti comuni di un edificio condominiale deve essere posto, con la sentenza di condanna, solidalmente a carico di tutti i condomini – litisconsorti necessari – salvo il riparto pro quota della relativa spesa nei rapporti interni tra detti obbligati. Cass. civ. sez. II 21 maggio 1976, n. 1832

Istituti giuridici

Novità giuridiche