Art. 1308 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262 - Aggiornato alla legge 26 novembre 2021, n. 206)

Costituzione in mora

Articolo 1308 - codice civile

La costituzione in mora di uno dei debitori in solido non ha effetto riguardo agli altri (1219), salvo il disposto dell’art. 1310.
La costituzione in mora del debitore da parte di uno dei creditori in solido giova agli altri.

Articolo 1308 - Codice Civile

La costituzione in mora di uno dei debitori in solido non ha effetto riguardo agli altri (1219), salvo il disposto dell’art. 1310.
La costituzione in mora del debitore da parte di uno dei creditori in solido giova agli altri.

Massime

In tema di responsabilità solidale del datore di lavoro, dei dirigenti, dei preposti e dei colleghi di lavoro per l’ infortunio sul lavoro occorso al lavoratore, alla stregua dell’art. 1308, secondo comma, c.c., il lavoratore chiamato a rispondere in solido con il datore di lavoro per una richiesta di indennizzo da parte dell’INAIL, assume la veste di coobbligato ed ha titolo per esercitare i diritti nascenti dal contratto assicurativo per la responsabilità civile stipulato dal datore di lavoro (a copertura dell’anzidetto obbligo nei confronti dell’istituto previdenziale) (art. 1891 c.c.) e, in particolare, per inoltrare alla compagnia assicuratrice la comunicazione del danneggiato recante la richiesta di indennizzo avanzata dall’INAIL, così supplendo all’inerzia del datore di lavoro ed interrompendo la prescrizione annuale per l’esercizio dei diritti nascenti dal rapporto assicurativo. Cass. civ., sez. , lav. 31 dicembre 2009, n. 28295

Istituti giuridici

Novità giuridiche