Art. 1184 – Codice Civile

(R.D. 16 marzo 1942, n. 262)

Termine

Articolo 1184 - Codice Civile

Se per l’adempimento è fissato un termine (520, 637, 702), questo si presume a favore del debitore (1186, 1286, 1371, 1771), qualora non risulti stabilito a favore del creditore (1185, 1208, 1457) o di entrambi (1563, 1816; 46 l. camb.).

Articolo 1184 - Codice Civile

Se per l’adempimento è fissato un termine (520, 637, 702), questo si presume a favore del debitore (1186, 1286, 1371, 1771), qualora non risulti stabilito a favore del creditore (1185, 1208, 1457) o di entrambi (1563, 1816; 46 l. camb.).

Note

Massime

In ipotesi di previsione di un termine per l’adempimento dell’obbligazione ai sensi dell’art. 1184 c.c. tale termine costituisce condizione dell’azione e, pertanto, è sufficiente che sia compiuto al momento della decisione. A tale stregua, il principio dell’inesigibilità del credito prima della scadenza del termine a favore del debitore risulta pienamente osservato, in quanto la valutazione operata dal giudice al riguardo al momento di decidere consente di verificare, sotto tale profilo, la fondatezza della domanda, con conseguente rigetto della medesima qualora il termine in questione non sia a quel tempo ancora maturato. Cass. civ. sez. II, 16 novembre 2001, n. 14429

Ai sensi dell’art. 1184 c.c. il termine per l’adempimento dell’obbligazione si presume stabilito a favore del debitore, ove esso non risulti fissato a favore del creditore o di entrambi, e, pertanto, quando tale presunzione operi, mentre il debitore può adempiere no alla scadenza del termine, il creditore non può prima di questa, esigere la prestazione. Cass. civ. sez. II, 11 dicembre 1981, n. 6553

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Istituti giuridici

Novità giuridiche