Art. 33 – Codice dell’amministrazione digitale

(D.lgs. 7 marzo 2005, n. 82)

Uso di pseudonimi

Art. 33 - Codice dell'amministrazione digitale

ARTICOLO ABROGATO (1) [1. In luogo del nome del titolare il certificatore può riportare sul certificato elettronico uno pseudonimo, qualificandolo come tale. Se il certificato è qualificato, il certificatore ha l’obbligo di conservare le informazioni relative alla reale identità del titolare per almeno venti anni decorrenti dall’emissione del certificato stesso.]

Art. 33 - Codice dell'amministrazione digitale

ARTICOLO ABROGATO (1) [1. In luogo del nome del titolare il certificatore può riportare sul certificato elettronico uno pseudonimo, qualificandolo come tale. Se il certificato è qualificato, il certificatore ha l’obbligo di conservare le informazioni relative alla reale identità del titolare per almeno venti anni decorrenti dall’emissione del certificato stesso.]

Note

(1) Articolo abrogato dal D.Lgs. 13 dicembre 2017, n. 217.

Metti in mostra la tua 
professionalità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Istituti giuridici

Novità giuridiche