IKEA ricompra i mobili usati e lancia la campagna “Buy Back”

In occasione del Black Friday 2020 il prossimo 27 novembre, Ikea lancia la campagna “Buy Back” accompagnata dall’hashtag #GreenFriday. Quello che caratterizzerà la politica temporanea di Ikea sarà la possibilità da parte dei clienti di rivendere i mobili usati in cambio di buoni acquisto da spendere, ovviamente in Ikea, entro due anni dalla data di ricevimento del buono.

Ikea black friday

Non tutti i mobili potranno essere oggetto di restituzione. Il servizio di riacquisto mobili comprende le seguenti categorie di prodotti: scaffali, librerie, scrivanie, tavoli e tavolini, sedie, sgabelli, panche, armadi (non componibili), cassettiere e comodini, carrelli, mobili da esterni, strutture letti per bambini e culle. Non sono ammessi quindi, ad esempio, oggetti per la casa, materassi, lenzuola, elettrodomestici. È necessario, inoltre, che i mobili rispettino le dimensioni stabilite da Ikea e che siano montati, funzionanti, puliti e non modificati.

A seconda delle condizioni dell’oggetto restituito e del grado di usura saranno corrisposti ai clienti buoni spesa che vanno dal 30% al 50% di sconto sui nuovi acquisti.

La nuova campagna marketing sarà attuata per favorire lo sviluppo di un’economia circolare in modo da ridurre quasi a zero i rifiuti e avviare un ciclo di rigenerazione del prodotto attraverso la riparazione, il riutilizzo e il riciclaggio dei materiali che lo compongono. In altre parole, una volta esaurita la funzione del prodotto, i materiali che lo costituiscono vengono reinseriti nel ciclo produttivo al fine di generare nuovo valore e, allo stesso tempo, favorire la green economy.

La mission di Ikea risulta essere in linea con gli accordi di Parigi che prevedono la riduzione del 50% delle emissioni di gas serra entro il 2030. Entro i prossimi venti anni il colosso svedese punta alla realizzazione di un modello di economia del tutto sostenibile attraverso la realizzazione di prodotti con materiali riciclati.

La campagna #GreenFriday sarà lanciata in 21 negozi presenti sul territorio nazionale e sarà attiva dal 27 novembre al 6 dicembre. Coloro che desiderano restituire specifici mobili, avranno la possibilità di effettuare una pre-valutazione del prodotto da casa consultando la sezione dedicata del sito. Potranno quindi valutare la convenienza dello “scambio” prima ancora di recarsi in negozio.

Il Black Friday 2.0 ideato da Ikea permette di dare una seconda vita ai mobili usati e pone le basi per la realizzazione di un percorso che intende proseguire a vantaggio dell’ambiente ma non solo: a trarne vantaggio saranno anche i consumatori. I prodotti riciclati avranno sicuramente un costo minore e, d’altro canto, coloro che avranno rivenduto i mobili usati potranno beneficiare di un buono sconto che renderà più leggero il peso economico del nuovo acquisto.

ikea black friday

Non tutti i mobili potranno essere oggetto di restituzione. Il servizio di riacquisto mobili comprende le seguenti categorie di prodotti: scaffali, librerie, scrivanie, tavoli e tavolini, sedie, sgabelli, panche, armadi (non componibili), cassettiere e comodini, carrelli, mobili da esterni, strutture letti per bambini e culle. Non sono ammessi quindi, ad esempio, oggetti per la casa, materassi, lenzuola, elettrodomestici. È necessario, inoltre, che i mobili rispettino le dimensioni stabilite da Ikea e che siano montati, funzionanti, puliti e non modificati.

A seconda delle condizioni dell’oggetto restituito e del grado di usura saranno corrisposti ai clienti buoni spesa che vanno dal 30% al 50% di sconto sui nuovi acquisti.

La nuova campagna marketing sarà attuata per favorire lo sviluppo di un’economia circolare in modo da ridurre quasi a zero i rifiuti e avviare un ciclo di rigenerazione del prodotto attraverso la riparazione, il riutilizzo e il riciclaggio dei materiali che lo compongono. In altre parole, una volta esaurita la funzione del prodotto, i materiali che lo costituiscono vengono reinseriti nel ciclo produttivo al fine di generare nuovo valore e, allo stesso tempo, favorire la green economy.

La mission di Ikea risulta essere in linea con gli accordi di Parigi che prevedono la riduzione del 50% delle emissioni di gas serra entro il 2030. Entro i prossimi venti anni il colosso svedese punta alla realizzazione di un modello di economia del tutto sostenibile attraverso la realizzazione di prodotti con materiali riciclati.

La campagna #GreenFriday sarà lanciata in 21 negozi presenti sul territorio nazionale e sarà attiva dal 27 novembre al 6 dicembre. Coloro che desiderano restituire specifici mobili, avranno la possibilità di effettuare una pre-valutazione del prodotto da casa consultando la sezione dedicata del sito. Potranno quindi valutare la convenienza dello “scambio” prima ancora di recarsi in negozio.

Il Black Friday 2.0 ideato da Ikea permette di dare una seconda vita ai mobili usati e pone le basi per la realizzazione di un percorso che intende proseguire a vantaggio dell’ambiente ma non solo: a trarne vantaggio saranno anche i consumatori. I prodotti riciclati avranno sicuramente un costo minore e, d’altro canto, coloro che avranno rivenduto i mobili usati potranno beneficiare di un buono sconto che renderà più leggero il peso economico del nuovo acquisto.

Codici e leggi

Codice Ambiente

Codice Antimafia

Codice Antiriciclaggio

Codice Civile

Codice Crisi d’Impresa

Codice dei Beni Culturali

Codice dei Contratti Pubblici

Codice del Consumo

Codice del Terzo Settore

Codice del Turismo

Codice dell’Amministrazione Digitale

Codice della Navigazione

Codice della Privacy

Codice della Protezione Civile

Codice della Strada

Codice delle Assicurazioni

Codice delle Comunicazioni Elettroniche

Codice delle Pari Opportunità

Codice di Procedura Civile

Codice di Procedura Penale

Codice Giustizia Contabile

Codice Penale

Codice Processo Amministrativo

Codice Processo Tributario

Codice Proprietà Industriale

Codice Rosso

Costituzione

Decreto Cura Italia

Decreto Legge Balduzzi

Disposizioni attuazione Codice Civile e disposizioni transitorie

Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

Disposizioni di attuazione del Codice Penale

DPR 445 – 2000

Legge 104

Legge 23 agosto 1988 n 400

Legge 68 del 1999 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili)

Legge Basaglia

Legge Bassanini

Legge Bassanini Bis

Legge Cambiaria

Legge Cure Palliative

Legge Di Bella

Legge Diritto d’Autore

Legge Equo Canone

Legge Fallimentare

Legge Gelli-Bianco

Legge Mediazione

Legge Pinto

Legge Severino

Legge Sovraindebitamento

Legge sul Divorzio

Legge sul Procedimento Amministrativo

Legge sulle Locazioni Abitative

Legge Testamento Biologico

Legge Unioni Civili

Norme di attuazione del Codice di Procedura Penale

Ordinamento Penitenziario

Preleggi

Statuto dei Lavoratori

Statuto del Contribuente

Testo Unico Bancario

Testo Unico Edilizia

Testo Unico Enti Locali

Testo Unico Espropri

Testo Unico Imposte sui Redditi

Testo Unico Iva

Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza

Testo Unico Sicurezza Lavoro

Testo Unico Stupefacenti

Testo Unico Successioni e Donazioni

Testo Unico sul Pubblico Impiego

Testo Unico sull’Immigrazione

Altre leggi

Codice Deontologico Forense

Codici Deontologici

Disciplina comunitaria e internazionale

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati – P.IVA 02542740747