Al via “scripta manent” il primo contest di scrittura tra giovani avvocati

Officeadvice.it organizza il primo contest a premi, al quale potranno partecipare i giovani avvocati under 40 o i praticanti avvocato regolarmente iscritti all’albo

Contest office advice

Con il passare degli anni un numero sempre crescente di avvocati e praticanti avvocati decide di dilettarsi nella redazione di approfondimenti giuridici con finalità di divulgazione scientifica.

Con la complicità dei social network, la diffusione di questo genere di elaborati è cresciuta in maniera vertiginosa e, per questo motivo, il sito officeadvice.it ha voluto creare un contest dedicato che costituirà appuntamento fisso annuale.

Al contest potranno partecipare soltanto avvocati e praticanti avvocati, regolarmente iscritti, di età inferiore agli anni 40. Ogni partecipante dovrà redigere un approfondimento in ambito giuridico su una tematica di libera scelta. L’articolo potrà avere come oggetto il commento ad una sentenza della Corte di Cassazione, ma anche la mera trattazione di uno tra gli istituti contenuti nel codice civile o penale.

Il contest prevede una classifica finale e un primo premio pari ad € 1.000,00 (mille/00).

Il vincitore sarà decretato sulla base di due criteri: una prima classifica sarà redatta utilizzando come parametro il totale di visitatori unici che hanno letto l’articolo sul sito officeadvice.it (n.b. non visualizzazioni totali) durante l’arco di tempo indicato nel regolamento.

I primi dieci classificati, in base al numero di visitatori unici, saranno poi valutati da una giuria la cui composizione sarà resa nota prima dell’inizio della competizione.

La scelta di favorire una partecipazione giovanile sposa sia l’età dei componenti della redazione della piattaforma, sia la mission di motivare la parte giovane della professione ad approfondire costantemente le tematiche che saranno trattate quotidianamente negli anni di esercizio della propria professione.

Prima di presentare la domanda di partecipazione si consiglia di leggere attentamente il regolamento pubblicato sul sito della piattaforma promotrice dell’evento. Non sarà sufficiente, ad esempio, essere laureati in giurisprudenza, ma si dovrà altresì essere regolarmente iscritti all’albo degli avvocati, o come avvocato o come praticante. Anche in ordine alla selezione dei partecipanti al concorso è prevista una rigorosa disciplina finalizzata a garantire una partecipazione equa sull’intero territorio nazionale.

Salvo un esaurimento dei posti massimi disponibili per la partecipazione, che si ricorda essere fissato a 120 professionisti, il termine ultimo per presentare domanda di partecipazione, è fissato al 2 dicembre 2020.

Per iscriversi al contest e per leggere il relativo regolamento, è sufficiente recarsi sul sito https://contest.officeadvice.it

contest office advice

Con il passare degli anni un numero sempre crescente di avvocati e praticanti avvocati decide di dilettarsi nella redazione di approfondimenti giuridici con finalità di divulgazione scientifica.

Con la complicità dei social network, la diffusione di questo genere di elaborati è cresciuta in maniera vertiginosa e, per questo motivo, il sito officeadvice.it ha voluto creare un contest dedicato che costituirà appuntamento fisso annuale.

Al contest potranno partecipare soltanto avvocati e praticanti avvocati, regolarmente iscritti, di età inferiore agli anni 40. Ogni partecipante dovrà redigere un approfondimento in ambito giuridico su una tematica di libera scelta. L’articolo potrà avere come oggetto il commento ad una sentenza della Corte di Cassazione, ma anche la mera trattazione di uno tra gli istituti contenuti nel codice civile o penale.

Il contest prevede una classifica finale e un primo premio pari ad € 1.000,00 (mille/00).

Il vincitore sarà decretato sulla base di due criteri: una prima classifica sarà redatta utilizzando come parametro il totale di visitatori unici che hanno letto l’articolo sul sito officeadvice.it (n.b. non visualizzazioni totali) durante l’arco di tempo indicato nel regolamento.

I primi dieci classificati, in base al numero di visitatori unici, saranno poi valutati da una giuria la cui composizione sarà resa nota prima dell’inizio della competizione.

La scelta di favorire una partecipazione giovanile sposa sia l’età dei componenti della redazione della piattaforma, sia la mission di motivare la parte giovane della professione ad approfondire costantemente le tematiche che saranno trattate quotidianamente negli anni di esercizio della propria professione.

Prima di presentare la domanda di partecipazione si consiglia di leggere attentamente il regolamento pubblicato sul sito della piattaforma promotrice dell’evento. Non sarà sufficiente, ad esempio, essere laureati in giurisprudenza, ma si dovrà altresì essere regolarmente iscritti all’albo degli avvocati, o come avvocato o come praticante. Anche in ordine alla selezione dei partecipanti al concorso è prevista una rigorosa disciplina finalizzata a garantire una partecipazione equa sull’intero territorio nazionale.

Salvo un esaurimento dei posti massimi disponibili per la partecipazione, che si ricorda essere fissato a 120 professionisti, il termine ultimo per presentare domanda di partecipazione, è fissato al 2 dicembre 2020.

Per iscriversi al contest e per leggere il relativo regolamento, è sufficiente recarsi sul sito https://contest.officeadvice.it

Codici e leggi

Codice Ambiente

Codice Antimafia

Codice Antiriciclaggio

Codice Civile

Codice Crisi d’Impresa

Codice dei Beni Culturali

Codice dei Contratti Pubblici

Codice del Consumo

Codice del Terzo Settore

Codice del Turismo

Codice dell’Amministrazione Digitale

Codice della Navigazione

Codice della Privacy

Codice della Protezione Civile

Codice della Strada

Codice delle Assicurazioni

Codice delle Comunicazioni Elettroniche

Codice delle Pari Opportunità

Codice di Procedura Civile

Codice di Procedura Penale

Codice Giustizia Contabile

Codice Penale

Codice Processo Amministrativo

Codice Processo Tributario

Codice Proprietà Industriale

Codice Rosso

Costituzione

Decreto Cura Italia

Decreto Legge Balduzzi

Disposizioni attuazione Codice Civile e disposizioni transitorie

Disposizioni di attuazione del Codice di Procedura Civile

Disposizioni di attuazione del Codice Penale

DPR 445 – 2000

Legge 104

Legge 23 agosto 1988 n 400

Legge 68 del 1999 (Norme per il diritto al lavoro dei disabili)

Legge Basaglia

Legge Bassanini

Legge Bassanini Bis

Legge Cambiaria

Legge Cure Palliative

Legge Di Bella

Legge Diritto d’Autore

Legge Equo Canone

Legge Fallimentare

Legge Gelli-Bianco

Legge Mediazione

Legge Pinto

Legge Severino

Legge Sovraindebitamento

Legge sul Divorzio

Legge sul Procedimento Amministrativo

Legge sulle Locazioni Abitative

Legge Testamento Biologico

Legge Unioni Civili

Norme di attuazione del Codice di Procedura Penale

Ordinamento Penitenziario

Preleggi

Statuto dei Lavoratori

Statuto del Contribuente

Testo Unico Bancario

Testo Unico Edilizia

Testo Unico Enti Locali

Testo Unico Espropri

Testo Unico Imposte sui Redditi

Testo Unico Iva

Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza

Testo Unico Sicurezza Lavoro

Testo Unico Stupefacenti

Testo Unico Successioni e Donazioni

Testo Unico sul Pubblico Impiego

Testo Unico sull’Immigrazione

Altre leggi

Codice Deontologico Forense

Codici Deontologici

Disciplina comunitaria e internazionale

Office Advice © 2020 – Tutti i diritti riservati – P.IVA 02542740747